Una Dispensa di Campagna dai due volti cede al Basket Cecina nel derby di Coppa Toscana

Dispensa di Campagna Donoratico - Basket Cecina: 61-73
(25-12; 42-29; 55-51)
Dispensa di Campagna Donoratico: Bartolini 2, Giannini ne, Bottoni 16, Manetti 10, Carlotti 8, Bertini 9, Biagioni, Magnolfi 5, Batistini 2, Creatini 6, Partigiani 1. All. Iaconi, acc. Partigiani.
Donoratico - Una Dispensa di Campagna dai due volti cede al Basket Cecina nel derby di Coppa Toscana. Evidente il calo fisico dei gialloblu dopo due quarti e mezzo trascorsi in controllo, mentre Cecina è stata bravissima a sfruttare la sua difesa e la classe di Giuliano Biancani (all'esordio stagionale) per riaprire un match che sembrava già indirizzato. Pronti, via, ed era subito Donoratico a controllare la scena: Creatini attaccava il canestro con profitto, mentre Bottoni e Bertini bucavano con continuità la retina. Le gambe dei locali (privi di Matteo Quagli, mentre Cecina contava l'assenza di Francesco Giannetti) sembravano girare bene e concedevano agli ospiti la miseria di 4 punti nei primi sette minuti (19-4), prima che l'ex Bruci e Marucci accorciassero le distanze. Nel secondo quarto la partita procedeva sulla stessa falsa riga. Coach Iaconi trovava ottime cose da Biagioni e Batistini, mentre Matteo Magnolfi (nella foto, in campo per onor di firma dopo una settimana di influenza) partecipava con due soluzioni ravvicinate: all'intervallo lungo il punteggio recitava così 42-29, con Donoratico in apparente controllo. Al rientro un bel canestro di Creatini portava la Dispensa a +15, ma Biancani iniziava a lavorare ai fianchi la difesa gialloblu: un ottimo Alessandro Manetti ce la metteva tutta per l'imitare l'estro della stella ospite, che tuttavia riusciva a piazzare punti davvero difficili in rapida successione e a fornire cioccolatini ai compagni per comodi appoggi. La spinta del veterano dava vigore a tutto il giovane gruppo di coach Giammalva, che con progressione rosicchiava la forbice di distacco: nonostante una bella bomba di Francesco Carlotti (buona prova la sua), Cecina chiudeva infatti il quarto a -4, dando l'impressione di avere molta più benzina rispetto ai locali. L'ultima frazione, di fatto, serviva solo da conferma: con Bertini messo fuori partita dai problemi di falli, Donoratico faticava sempre di più a trovare la via del canestro. La poca lucidità e la difesa rossoblu consentivano così a Marucci e compagni di capitalizzare comodi contropiedi, prima che una bomba di Matteo Bruci siglasse definitivamente i conti. Al di là del -12 finale (forse troppo punitivo per ciò che si è visto in campo), Donoratico ha mostrato ottime cose finché la forma fisica ha retto: adesso, due settimane per trovare la condizione migliore prima di iniziare il campionato sul difficile campo del Bellaria Pontedera. Forza, ragazzi!

Basket Donoratico
Share on Google Plus

About Redazione Sport

This is a short description in the author block about the author. You edit it by entering text in the "Biographical Info" field in the user admin panel.
    Blogger Comment
    Facebook Comment

0 commenti:

Posta un commento