Il Don Bosco cede a Chiusi, la grande favorita del campionato

Che la trasferta a Chiusi, contro la grande favorita per il salto della categoria, non fosse facile lo si sapeva già alla vigilia, e tale si è confermata. Lo si è visto fin dai primi minuti di gioco con i padroni di casa puntuali nel trovare il canestro labronico, tenendo altresì basse le percentuali Don Bosco e sfruttando la grande fisicità del centro Radunic, alla fine assoluto protagonista con i suoi 31 punti in neanche 26’ di utilizzo. Avvio sprint che ha permesso ai padroni di casa di ipotecare la vittoria già al termine del primo quarto, chiuso avanti di 17, sul 29-12. In avvio di secondo periodo il Don Bosco prova ad aumentare i giri del proprio motore, costringendo Monciatti, coach di Chiusi, a chiedere un minuto di sospensione per rintuzzare il tentativo di rimonta labronico; da quel momento in poi è un monologo dei padroni di casa che già all’intervallo lungo mettono in frigo i due punti, sul 55-28. Poco cambia al rientro dagli spogliatoi, Ense, con 11 punti top scorer labronico, è l’ultimo ad arrendersi, ma alla fine i due punti, come da pronostico, sono dei padroni di casa, giunti al quarto successo consecutivo. In casa Don Bosco rimane il rammarico per la sconfitta, dovuta anche alle basse percentuali al tiro ed alla inferiorità sotto le plance – 45 a 33 a favore dei senesi il bilancio dei rimbalzi catturati – ma anche la consapevolezza che la strada verso la salvezza non passa certo da trasferte dal pronostico blindato come quella di Chiusi. Lo dice anche Marco Aprea al temine dei 40’ in terra senese: “Abbiamo affrontato una squadra che, per tecnica e fisicità, è fuori categoria. I ragazzi hanno provato a rimanere in partita, ma il gap a favore dei padroni di casa era davvero impossibile da colmare. Un match, quindi, che fa poco testo; sarà importante invece la partita di domenica prossima, contro un’altra squadra temibile come Agliana, nella quale mi aspetto una bella reazione da parte nostra, nonostante l’indubbio valore degli ospiti.” Ed adesso tutti in palestra, per preparare al meglio la sfida di domenica prossima, contro un’altra squadra attrezzatissima, Agliana appunto, fin qui vittoriosa in tre delle quattro partite disputate.
San Giobbe Basket Chiusi – Pallacanestro Don Bosco Livorno 96-59
Pallacanestro Don Bosco Livorno: Mori S. 7, Mori A. 2, Creati 6, Onojaife 14, Ense 11, Mencherini 9, Bechi 2, Kuuba 2, Mazzantini 3, Barzacchi, Paoli 3 All Marco Aprea, Assistenti Jacopo Venucci

Pallacanestro Don Bosco
Share on Google Plus

About Redazione Sport

This is a short description in the author block about the author. You edit it by entering text in the "Biographical Info" field in the user admin panel.
    Blogger Comment
    Facebook Comment

0 commenti:

Posta un commento