Header Ads

Il Gas And Heat cala il tris e supera anche Donoratico

Gas and Heat CUS Pisa - Dispensa di Campagna Donoratico: 79-65 (27-20; 48-45; 67-54)
Gas and heat Cus Pisa : Luca Siena 15, Fiorindi 19, Alberto Lazzeri 7, Quarta 6, Mannucci 8, Lasala 13, Flamini 5, Fruzza 4, Mottola 2, Bulleri, Micciani. All. : Marzini
Dispensa di Campagna Donoratico: Bartolini 10, Giannini, Quagli, Bottoni 7, Manetti 14, Carlotti 2, Bertini 10, Magnolfi 16, Batistini 4, Creatini, Partigiani 2. All. Iaconi
Importante vittoria per il Gas and heat Cus Pisa, che supera il basket Donoratico rimanendo a punteggio pieno dopo tre giornate di campionato. La partita, nonostante il pronostico fosse favorevole ai padroni di casa, presentava molte insidie per i gialloblù universitari che, si presentavano privi di alcune pedine fondamentali quali Andrea Lazzeri, Andrea Italiano, Lorenzo Mangoni ed il giovane Tommaso Buoncristiani. Da considerare poi che Donoratico, che lo scorso anno chiuse al terzo posto la regular season, è squadra ostica, ben allenata ed in grado di offrire grande intensità agonistica, come ha dimostrato anche a Pisa, dove non ha mai mollato rimanendo sempre in partita. Il match inizia bene per gli universitari (7 - 0 dopo 3 minuti di gioco) che chiudevano sul + 7 il primo quarto (27 a 20) con un Luca Siena strepitoso (per lui 15 punti dopo il primo tempino). Poco dopo il rientro in campo, purtroppo, l'episodio che segna la partita con il serio infortunio al capocannoniere della squadra e del campionato che al 12° minuto (punteggio 31 - 20) deve abbandonare il campo sostenuto dai compagni di squadra. I padroni di casa subiscono il contraccolpo psicologico subendo un parziale di 10 a 2 che riporta il Donoratico sul -1. Ma superato il momento di sbandamento il Gas and heat dimostrava tutta la sua forza di squadra tirando fuori energie importanti dalla panchina e, nel terzo quarto acquisiva un vantaggio oscillante tra i 10 ed i 15 punti che gli consentiva di chiudere il pieno controllo un incontro che, per come si erano messe le cose, poteva essere davvero insidioso. Onore al Cus ed un plauso al coach Federico Marzini che è riuscito a ruotare bene tutti i giocatori a disposizione che, dal canto loro hanno ripagato la fiducia offrendo tutti un contributo importante. A partire da Francesco Fiorindi, vera superstar del campionato in grado di offrire sempre spettacolo e concretezza in termini di organizzazione di gioco e realizzazione. Ottima anche la prova di Angelo Lasala, ragazzo proveniente da Salerno, una delle novità positive di quest'anno per i pisani, assieme a Ludovico Quarta, schierato sin dall'inizio, che ha offerto una prestazione solida sia in fase difensiva che offensiva, a Filippo Fruzza, sempre positivo quando è chiamato in causa dal coach e Massimiliano Mottola, meno incisivo in attacco rispetto alle precedenti prestazioni ma sempre molto efficace sotto i tabelloni. Molto bene anche Alberto Lazzeri, che pur in una giornata non eccezionale in attacco ha saputo giocare per la squadra sacrificandosi molto anche in fase difensiva e mettendo la sua classe e la sua esperienza al servizio del collettivo. Così come Filippo Mannucci, che ha offerto, come sempre una partita ad altissima intensità agonistica, mostrandosi infallibile ai liberi ( 8 su 8 per lui dalla lunetta). Ottima anche la prestazione di Marco Flamini, che ha saputo offrire una prestazione di grande intensità agonistica ed incisiva anche in fase offensiva ( 5 punti per lui con una tripla ed una palla rubata in contropiede con realizzazione in momenti importanti della partita). Bene, infine, anche i giovani Tommaso Bulleri ed Aldo Micciani che hanno portato il loro contributo alla squadra in momenti importanti del match. Prossimo appuntamento sabato prossimo contro il Bottegone una delle squadre più accreditate alla vittoria finale. Una partita molto difficile che i pisani affronteranno, come sempre a viso aperto, pur in una situazione di assoluta emergenza. Terminiamo con un abbraccio affettuoso a Luca Siena e l'auspicio, che unisce tutti gli appassionati di basket, a prescindere dall'appartenenza, di vederlo quanto prima tornare in campo e tornare ad offrire lo spettacolo di cui è capace

Cus Pisa Basket

Nessun commento

Powered by Blogger.