Serie C Gold: Altopascio – Cantini Lorano Srl Olimpia Legnaia 61 – 74

E siamo a quattro! Con la vittoria colta domenica pomeriggio a Ponte Buggianese, sono 4 le vittorie conquistate dall’Olimpia Legnaia nelle prime 5 giornate della Serie C Gold Toscana. La squadra, è sempre utile ripeterlo, anche in questa stagione è sponsorizzata dalla Cantini Lorano srl, che, naturalmente, ringraziamo.
SERIE C GOLD
Domenica 27 Ottobre 2019
BAMA ALTOPASCIO 61
CANTINI LORANO SRL LEGNAIA 74
PalaPertini di Ponte Buggianese (PT)
BAMA ALTOPASCIO Pellegrini, Pantosti 1, Orsini 26, Lazzeri 9, Cappa 3, Giovani, Bini Enabulele 8, Meucci 6, Razzoli 6, Simnelli n.e., Trillò 2. Coach: Novelli, Ass: Andreini e Giuntoli
CANTINI LORANO SRL LEGNAIA Bandinelli 16, Innocenti 2, Conti 11, Cambi 8, Nardi, Susini, Rosi 4, Ridolfi, Del Secco 13, Corzani 9, Andrei, Mascagni 11. Coach: Zanardo Ass: Nudo e Frizzi
Arbitri: Frosolini e Sgherri
Parziali: 22-22; 34-41; 44-57; 61-74.
Viste le non ottimali condizioni fisiche di Nardi, per questa difficile trasferta coach Zanardo ripropone lo stesso quintetto visto nel turno precedente contro Montevarchi, vale a dire: Innocenti, Mascagni, Rosi, Del Secco e Corzani. Sarà comunque la panchina, come era già accaduto altre volte in questa stagione, l’arma vincente della Cantini Lorano srl. I gialloblu sono protagonisti di una partenza a razzo: Corzani a 7’27” porta il punteggio sul 2-9, lo stesso Corzani, anche oggi grande protagonista, a 4’41” segna il canestro del 12-17. E’ tuttavia nel primo quarto che i padroni di casa danno il massimo, riuscendo, nelle battute finali, a portarsi in parità: 22-22 il punteggio alla fine del primo quarto. E’ Orsini, autore di ben 26 punti in questa partita, a tenere i rosablu in partita, almeno fino a metà secondo quarto, quando poi inizia la cavalcata vincente di Innocenti e compagni. A 3’39” dal riposo lungo è il canestro di Bandinelli a portare il punteggio suol 30-39. E’ su questo canestro che i ragazzi di Zanardo iniziano a scavare un solco fra loro e i lucchesi. Nel terzo quarto Bini e Cappa provano a riaprire le speranze per i padroni di casa, ma i canestri dei due bravi giocatori rosablu non mettono paura a una squadra rodata come Legnaia. Negli ultimi 10 minuti Legnaia gestisce bene il vantaggio e si aggiudica la vittoria. La quarta di fila.
PROSSIMA PARTITA SERIE C GOLD
sabato 2 novembre ore 21:15
Legnaia – Castelfiorentino
PalaFilarete di Firenze
Intervista al coach dell’Olimpia Legnaia, Riccardo Zanardo, il giorno dopo la vittoria contro Altopascio. Una vittoria colta nonostante le precarie condizioni del playmaker Leonardo Nardi. Prima di tutto, come sta Nardi? Deve fare dei controlli in settimana. Diciamo che la situazione non è ancora chiara al 100%. Veniamo alla partita di ieri. Vittoria importante, ma qualche problema c’è stato, soprattutto ne 1° quarto. Si, nel primo quarto abbiamo subito troppo, ben 22 punti. In generale, un po’ in tutta la partita abbiamo fatto buone cose in attacco, ma in difesa non siamo riusciti a fare quello che dovevamo fare. Il problema quale è stato? Il problema è che in campo non ci siamo mossi come dovevamo. In difesa tante volte siamo stati vittime di situazioni che ci siamo creati da soli. Troppe disattenzioni, troppe leggerezze. Abbiamo lasciato tirare Orsini troppe volte e con troppa facilità. Orsini è un giocatore molto forte, ma noi dovevamo contenerlo meglio. Dopo questa vittoria siete terzi in classifica Si, va beh, ma siamo alla quinta giornata. La classifica ora non la guardo neanche. Guardo ai troppi errori che facciamo in fase difensiva. Su questo dobbiamo lavorare e anche tanto. Sabato al Filarete arriva Castelfiorentino, studierai qualche mossa particolare? Vediamo cosa viene fuori dal lavoro che faremo in settimana, ma guarda, ci sono poche mosse da studiare. C’è solo da difendere bene.

Olimpia Basket Legnaia Firenze
Share on Google Plus

About Redazione Sport

This is a short description in the author block about the author. You edit it by entering text in the "Biographical Info" field in the user admin panel.
    Blogger Comment
    Facebook Comment

0 commenti:

Posta un commento