Header Ads

La Vismederi vince e convince

Brutto incidente sugli sci per il preparatore atletico Franco Maggiorelli. La societa’ devolvera’ l’incasso della prossima gara casalinga alla famiglia della giovane donna che ha perso la vita in piazza del campo
"Non ci sono partite facili, ogni confronto per noi è un banco di prova. Stiamo viaggiando a un buon ritmo, ma di strada da fare ce n’è ancora molta. Sono soddisfatto della prova dei miei che specialmente nella seconda parte del match hanno espresso un gioco di grande qualità, con la difesa che ancora una volta ha fatto la differenza e con un attacco che ha fatto registrare medie considerevoli. Andiamo avanti così, con entusiasmo e grinta, componenti che non devono mai mancare se vogliamo proseguire in questa striscia vincente.> Queste le parole di coach Francesco Braccagni al termine del derby che la sua squadra ha sostenuto e vinto contro la Gea Grosseto. Una partita tutt’altro che facile, dove gli ospiti sono riusciti a mettere in difficoltà i gialloverdi per tutta la prima parte dell’incontro. Poi, dopo l’intervallo lungo, ecco la reazione rabbiosa di Bruttini e compagni che azione dopo azione sono cresciuti in maniera esponenziale, evidenziando un’ottima tenuta fisico-atletica, merito questo del preparatore Franco Maggiorelli che purtroppo lunedì scorso ha subito un serio infortunio sugli sci, una collisione in pista con uno sciatore cecoslovacco che gli ha procurato la frattura scomposta di tibia e perone. Nella mattinata di ieri Maggiorelli è stato sottoposto a intervento chirurgico presso l’Ospedale di Bolzano. A lui la Società e tutta la squadra augura una pronta guarigione. "Sarò in palestra anche con le stampelle – ha affermato prima dell’operazione con tono ironico il trainer e campione di sci senese – dite a tutti che non si libereranno così facilmente di me!" Sulla prova dei singoli c’è da annotare, oltre alle prove magistrali dei soliti noti (leggi Bruttini e Tognazzi), l’incisività di Angeli, dirompente il suo impeto agonistico nel pitturato, dei fratelli Chiti, bravi a mordere il ferro, e del giovane Panichi che ha infilato 4 bombe mortifere, dando inoltre un buon supporto in cabina di regia a un Benincasa che sta cercando di recuperare la forma migliore. Adesso tutti con la testa al prossimo impegno che la formazione senese dovrà affrontare con il Colle Basket. Ma il pensiero della squadra e della Società in questo momento è rivolto anche alla famiglia della donna che si è tolta la vita gettandosi dalla Torre del Mangia. "Abbiamo deciso di destinare l’incasso della prossima partita casalinga a favore della famiglia e dei bambini che sono rimasti orfani della madre – afferma il presidente Emanuele Montomoli -; le nostre casse non traboccano di denaro, ma anche se pur modesto, il nostro contributo vuole rappresentare un gesto sincero che ci auguriamo possa essere imitato anche da altre organizzazioni."

Costone Siena

Nessun commento

Powered by Blogger.