Sindrome da pancia piena per la Scotti

San Martino di Lupari travolge una Scotti mai in partita. L'approccio sbagliato e la poca intensità difensiva hanno fatto sì che il divario assumesse proporzioni importanti. Ora la sosta, poi trasferta a Broni
La 'sindrome' da pancia piena dopo due vittorie consecutive gioca un brutto scherzo alla Scotti che subisce un pesante meno 31 in casa (52-83) per mano di San Martino di Lupari. Ci mancherebbe, nessuno può mettere in dubbio la differenza di valori tecnici fra le due squadre, ma quello che colpisce della gara delle padrone di casa è l'atteggiamento remissivo, mai visto fino ad oggi in questo campionato. Se è vero che nessuno si sogna minimamente di farne un dramma, è altrettanto vero che sarà bene che questo sia solo un episodio perchè, se la Scotti ha speranze di salvezza, queste passano solo da una faccia ed un'intensità difensiva diverse rispetto a quelle viste stasera. Che non sia serata si capisce subito visto che San Martino parte 0-9 con la Scotti che fa 0/4 dalla lunga. I primi canestri empolesi sono di Mathias e Ramò, ma di partita non se ne vede. Comanda San Martino che gira bene la palla, difende forte, è intensa come sempre e non a caso va al primo intervallo sull'8-23. Ostarello e Stepanova riaprono le danze e la zona empolese e Madonna riducono un po' le distanze (19-30) senza che cambi però il trend della gara. Al riposo lungo siamo 21-48 con parziale finale di 0-15. La speranza che qualcosa possa cambiare al ritorno in campo svanisce subito. Anche se sarà l'unica frazione che le empolesi porteranno a casa, Bjorklund firma subito il più 30 (21-51) che non è ancora il massimo vantaggio visto che al 33' si arriverà anche al 46-80 che precede di pochi minuti il 52-83 finale. Il messaggio per l'Use Rosa è chiaro: con questo atteggiamento si va poco lontano. Ora il campionato osserva un turno di riposo, la Scotti tornerà in campo a Broni domenica 24 novembre.
52-83
USE SCOTTI ROSA Stepanova 11, Morris 8, Madonna 7, Trimboli 5, Mathias 10, Ruffini, Francalanci ne, Malquori ne, Manetti, Ramò 11, Narviciute, Mastrototaro ne. All. Cioni (ass. Cesaro/Ferradini/Giusti)
FILA SAN MARTINO DI LUPARI Fietta 6, Filippi 19, Bjorklund 18, Sulciute 5, Ostarello 16, Dotto ne, Tonello 12, Meroi ne, Toffolo 6, Pasa 1. All. Abignano (ass.Di Chiara)
Arbitri: Caforio di Brindisi, Castiglione di Palermo e Ferrara di Bologna
Parziali: 8-23, 21-48 (13-25), 36-62 (15-14), 52-83 (16-21)

Share on Google Plus

About Redazione Sport

This is a short description in the author block about the author. You edit it by entering text in the "Biographical Info" field in the user admin panel.
    Blogger Comment
    Facebook Comment

0 commenti:

Posta un commento