Header Ads

ASD Valdisieve-Olimpia Legnaia 71-67

Valdisieve termina il 2019 con una bella vittoria nel derby contro Olimpia Legnaia; una gara sentita e spigolosa, ma avvincente come sempre, con le due squadre che si sono date battaglia in campo per tutti i 40 minuti. Sicuramente eroe della giornata Niccolò Piccini (foto), autore di una grande prestazione e di giocate decisive per l'esito finale della partita. Un inizio di gara sicuramente inedito con il lancio dei peluches dell'ormai famoso "Teddy Bears Toss", una iniziativa per sostenere reparti pediatrici e case famiglia che ha unito le due società nella solidarietà verso i più piccoli. Sostanziale equilibrio nel primo quarto, con Legnaia brava a sfruttare il predominio a rimbalzo e a guadagnare falli mentre Valdisieve trova in Occhini e Cianchi i due punti di riferimento per colpire la retina ospite. Nel secondo quarto prosegue il botta e risposta fra le due squadre, gli ospiti possono contare su un ispirato Bandinelli e su un positivo Rosi, mentre Valdisieve si appoggia al rientrante Rossi (24-24 al 15°); un miniparziale firmato Rossi-Niccoli porta i biancoverdi sul più 4, Zanardo chiama la zona che crea non poche difficoltà alla squadra di Pescioli, con Legnaia che negli ultimi tre minuti del periodo rimonta e sorpassa Valdsieve chiudendo il primo tempo sopra 2 punti. L'intensità e la fisicità salgono ulteriormente nel terzo tempino, le due squadre sbagliano molto al tiro e la gara si fa ancora più dura, Legnaia sembra avere qualcosa in più e grazie a due bombe consecutive di Innocenti e Bandinelli trova il più 8 (42-50 al 27°), con Valdisieve in difficoltà nel contenere gli uno contro uno ed i lunghi carichi di falli. Negli ultimi minuti Occhini scuote i suoi con 4 punti consecutivi, Rossi è sfortunato sull'ultimo tiro del periodo che entra ed esce e avrebbe significato meno 2, ma il quarto si conclude con i gialloblu avanti di 5 punti. Gli ultimi dieci minuti si aprono con una tripla di Niccoli per il meno 2, ma Innocenti risponde subito per gli ospiti; Rossi e Niccolò Piccini trovano i punti del pareggio (54-54 al 32°), ma Legnaia risponde subito guidata da Innocenti e Bandinelli che dopo il vantaggio biancoverde (59-57), conducono Legnaia al più 7 che sembra indirizzare definitivamente la gara nelle mani dei gialloblu (60-67 al 37°). Valdisieve ha il grande merito di continuare a crederci e a non mollare, Cianchi realizza punti importanti aiutato da Occhini, la difesa biancoverde colleziona tre capolavori consecutivi e Valdisieve trova il pari (67-67 al 39°). Dopo un altro errore di Legnaia, la squadra di Pescioli con un'azione da manuale trova il canestro con Niccolò Piccini che subisce anche fallo, il numero 7 biancoverde realizza anche il tiro libero del 70-67 per Valdisieve con 51 secondi da giocare. Dopo il time out di coach Zanardo, gli ospiti non attaccano bene infrangendosi sulla difesa della formazione biancoverde che costringe Legnaia all'infrazione di 24 secondi, regalando il possesso a Valdisieve con 27 secondi da giocare. Occhini e compagni mantengono la calma, Legnaia non fa fallo subito ma sceglie di difendere, Rossi cerca il tiro del KO ma sbaglia, il rimbalzo però è catturato da Niccolò Piccini che subisce fallo con soli 3 secondi da giocare; l'ala biancoverde realizza il primo libero e sbaglia il secondo, Legnaia non può più fare molto e la sirena finale sancisce il successo del team di Pescioli per 71 a 67. Era importante chiudere l'anno con una vittoria, è arrivata al termine di una partita sentita e vinta con grinta e agonismo dai biancoverdi, un bel biglietto da visita in vista del girone di ritorno. Bravi ragazzi, forza Valdisieve!!
ASD Valdisieve - Olimpia Legnaia 71-67
Valdisieve: Bongini, Niccoli 7, Coccia 1, Piccini N. 14, Cianchi 15, Rossi 13, Occhini 13, Dionisi 6, Lerede ne, Simoncini, Bianchi, Piccini C. 2. Allenatore: Pescioli
Legnaia: Bandinelli 16, Innocenti 13, Conti 2, Cambi 1, Nardi 2, Susini ne, Rosi 9, Ridolfi, Del Secco 11, Corzani 6, Andrei, Mascagni 7. Allenatore: Zanardo
Arbitri: Corso e Magazzini
Parziali: 14-14, 32-34, 46-51, 71-67.

Nessun commento

Powered by Blogger.