Header Ads

Con Piombino un derby ormai......abitudinario

Affrontare il Golfo Piombino è ormai diventata una consuetudine. Nelle cinque stagioni finora disputate di serie B, ci siamo affrontati 10 volte, ovvero in tutte le stagioni della serie cadetta, con la compagine giallonera. Un duello che ha radici sin dai tempi della serie C, una rivalità solo sportiva tra due società che si stimano e si rispettano. Il bilancio vede i tirrenici in vantaggio per 6-4, in virtù della doppia vittoria ottenuta nello scorso campionato, sia al Palatenda (74-70), che al Palaterme (67-73). Negli anni precedenti invece si è sempre verificata una vittoria per parte. ll primo derby si è giocato nella stagione 2014-2015, con vittoria di Piombino in casa (72-64) e nostra vittoria al ritorno (75-72). L'anno successivo, con Andrea Niccolai sulla panchina rossoblù, due vittorie esterne: del Golfo al Palaterme (67-65) e nostra a Piombino (80-75). Nella stagione 2016-2017 siede sulla nostra panchina Federico Campanella: all'andata netta vittoria rossoblù (87-69), al ritorno Piombino si impone di misura (75-74) in virtù di un libero a tempo scaduto di Bonfiglio, nato da un fallo molto contestato fischiato a Meini. Nel campionato 2018-2019 i due derby hanno chiuso i gironi: nell'ultima di andata Piombino ci ha superato nettamente (71-57), nell'ultima di ritorno al Palaterme è andata in scena una partita al cardiopalma, vinta dai rossoblù (61-59) che grazie a questo successo hanno chiuso la stagione regolare al quarto posto in classifica, record societario assoluto. Il nono confronto si è giocato a fine ottobre 2018, ed è stato vinto come dicevamo dal Golfo (74-70) su una Montecatini mai doma, che ha ceduto il passo solo nelle battute conclusive dopo una vigorosa rimonta, stoppata dall'espulsione di Migliori e da qualche altro fischio arbitrale abbastanza casalingo. Nel match di ritorno, giocato lo scorso febbraio, i rossoblù di coach Tonfoni hanno lottato con grande coraggio, ma la prova tutta sostanza di Persico e Procacci ci ha condannato alla sconfitta (67-73).

Nessun commento

Powered by Blogger.