Header Ads

Sonora sconfitta per l’OriOra Pistoia, a Masnago passa Varese 91-60

Il boxing day di Lega Basket non sorride al Pistoia Basket, battuto nettamente da Varese per 91-60. A Masnago l’OriOra deve fare i conti con una brutta serata al tiro, che spiana la strada ai padroni di casa dell’Openjobmetis. I biancorossi mollano troppo presto e così l’ultima gara dell’anno si rivela un boccone davvero amaro da digerire.
LA CRONACA.
Avvio di marca Varese con 6 punti filati di Vene, risposta Pistoia affidata a Dowdell che prima segna e poi serve l’assist per la bomba di Petteway. Ancora TP5 per il vantaggio (6-7), ancora Vene per il controsorpasso. L’OriOra c’è e prova a difendere con ordine, ma le percentuali al tiro sono basse e allora l’OJM prova a strappare con Jakovics (7 consecutivi per lui) e Peak, che schiaccia per il 23-12. In chiusura colpisce ancora uno scatenato Jakovics, 26-14. Salumu in lunetta apre un secondo periodo che vede Pistoia imbrigliare bene Varese, senza tuttavia riuscire a spezzare l’incantesimo dal campo. Alla lunga i padroni di casa aprono la difesa e sparano dall’arco con Mayo, mentre i biancorossi provano a non affondare con Brandt e Salumu (time-out Carrea sul 37-22). È proprio la guardia belga a spazzare via la maledizione dall’arco, seguito da Johnson e dal gancio di Brandt. JJ ai liberi cancella la doppia cifra di svantaggio, Clark sulla sirena la riscrive: 44-33. Al rientro il solito Jakovics spinge l’OJM, Petteway tiene lì l’OriOra con 5 punti. Nel pitturato inizia a farsi sentire Simmons e Varese allunga di nuovo (54-38), Pistoia replica con Brandt e Salumu ma la difesa non è performante come nel secondo quarto e viene punita da Tambone e Vene. Nei possessi finali due bombe consecutive di Mayo valgono il +20 e per i pistoiesi inizia a farsi davvero dura: 68-48. L’ex Salumu sfonda quota 20, ma Varese continua a trovare il canestro con troppa facilità e Pistoia finisce per disunirsi. Il passivo diventa così molto pesante e all’Enerxenia Arena la festa può scattare con largo anticipo: finisce 91-60.
OPENJOBMETIS VARESE – ORIORA PISTOIA 91-60
(26-14, 44-33, 68-48)
VARESE Peak 2, Clark 7, De Vita, Jakovics 24, Natali, Vene 13, Cervi 6, Simmons 11, Seck, Mayo 19, Tambone 3, Gandini, Ferrero 6. All. Caja.
PISTOIA Della Rosa 3, Petteway 10, D’Ercole, Brandt 8, Quarisa ne, Salumu 21, Landi, Dowdell 7, Johnson 8, Wheatle 3. All. Carrea.
ARBITRI Borgioni, Perciavalle, Capotorto.
NOTE Parziali 26-14, 18-19, 24-15, 23-12.
Questa l’analisi di coach Michele Carrea dopo la brutta sconfitta dell’OriOra Pistoia rimediata a Varese nell’ultimo turno del 2019: “Abbiamo giocato in linee sensate per 10 minuti, prendendo tiri che ci stavano: le triple non sono entrate e noi non siamo riusciti a variare le nostre conclusioni. Per il resto partita povera tecnicamente e fisicamente, fatto doppiamente grave perché si è trattato di errori già visti. Siamo stati poco precisi e poco focalizzati in tutti i frangenti. Come sempre succede in trasferta, appena sbagliamo qualcosa ci abbattiamo. Alcune performance individuali sono state molto sotto la media, ma non possiamo fare a meno di nessuno. È giusto prendersi delle critiche per una partita decisamente insufficiente. In certi campi bisogna venire con l’elmetto per combattere e imparare, se pretendiamo di salire in cattedra il risultato è questo. Chiedo scusa ai tifosi che sono venuti fino a Varese in una giornata di festa”.

Nessun commento

Powered by Blogger.