Si ferma nel derby la striscia positiva dell'Use Computer Gross

La squadra di coach Marchini perde sul campo della capolista San Miniato. Dopo un'ottima terza frazione ed un più 12, i biancorossi subiscono la reazione dei padroni di casa che stringono in difesa e portano a casa la vittoria
76-73
ETRUSCA BASKET SAN MINIATO Quartuccio 3, Tozzi 16, Regoli, Neri 8, Enihe 4, Carpanzano 23, Caversazio 10, Morciano, Capozio, Ciano ne, Benites 9, Moretti 3. All. Barsotti (ass. Carlotti)
USE COMPUTER GROSS Giannini 15, Perin, Caceres 7, Gaye 4, Vanin 7, Antonini 4, Calugi ne, Landi ne, Falaschi ne, Raffaelli 8, Giarelli 17, Sesoldi 11. All. Marchini (ass. Magagnoli/Corbinelli)
Arbitri: Suriano e Barra di Torino
Parziali: 22-20, 38-37 (16-17), 56-62 (18-25), 76-73 (20-11)
Si ferma nel derby di San Miniato la striscia positiva di quattro vittorie dell'Use Computer Gross. Dopo una gara lottata punto a punto, finisce 76-73, punteggio che testimonia come la squadra di coach Marchini abbia lottato fino in fondo sul campo della capolista. Dopo una terza frazione da 25 punti e con un più 12 sul 45-57, a decidere un blackout offensivo all'inizio di quella finale che vede invece i padroni di casa mettere a segno ben 20 punti e prendersi così la rivincita sulla gara di andata. Parte bene l'Use Computer Gross con Caceres in evidenza e la gara è equilibrata. I distacchi sono minimi e Giannini mette la tripla e poi sorpassa sul 17-18 prima di subire la bomba di Caversazio: 20-18. I ritmi sono alti ed al primo riposo si va sul 22-20. Break dei padroni di casa in avvio di seconda frazione, un 7-0 a cui mette un freno la tripla di Sesoldi: 27-23. Antonini mette quattro liberi e firma il nuovo sorpasso (27-30) prima che Carpanzano, dopo la bomba fallita da Vanin, segni di nuovo per l'Etrusca. L'ex Giarelli regala il 29-34 ai suoi in una fase nella quale si segna molto dalla lunetta. La Computer Gross tiene comunque la testa sempre avanti (la tripla di Giannini è quella del 33-37) ma nel finale il tira e molla va avanti con la tripla di Quartuccio del nuovo sorpasso: 38-37, punteggio col quale si va al riposo. Enihe e Giarelli riaprono le danze e finalmente si sblocca Gaye a cui va dietro Raffaelli: 40-44. L'Use (6-14 il parziale) piazza la tripla ancora con Sesoldi (44-51) ed a metà frazione siamo sul 45-53 grazie a Raffaelli. Ancora il capitano dalla lunetta firma il 45-55 e poco dopo lo imita Vanin: 45-57. La gara svolta proprio qui, con la squadra di coach Barsotti che torna prepotentemente in partita. Tripla di Tozzi per il 48-57 e San Miniato riprende vigore tanto che coach Marchini chiama timeout, mossa che non serve visto che Caversazio va ancora a segno. La tripla di Benites riapre tutto e, dopo un errore dalla lunga di Vanin, ecco il canestro di Carpanzano. L'Use ha bisogno di segnare e ci riesce con Sesoldi con tre tiri dalla lunetta per il 55-60. Giarelli manda tutti alla frazione finale col canestro del 56-62. Tanti errori nelle prime azioni fino a che Tozzi non sblocca il punteggio, unico canestro nei primi 5 minuti. Ancora lui a segno per i 60-62, momento nel quale l'Use va in timeout per riorganizzare le idee e provare a superare la fase di blackout offensivo. Giannini sbaglia ancora ma finalmente, dopo quasi 6 minuti, trova la tripla del 62-65. Il sorpasso lo firma Carpanzano con la tripla del 67-65 quando mancano 3 minuti alla sirena col parziale di 11-3. Giarelli mette i liberi del 67-67 ma Carpanzano replica subito. Di Benites il 73-69 ad un minuto dalla sirena, Giarelli segna ancora dalla lunetta il 73-71, Carpanzano sbaglia la tripla ma Raffaelli non trova la via del canestro e lo stesso Carpanzano mette il 75-71 che sa di sentenza. Raffaelli sbaglia ancora e la gara è decisa, vince san Miniato 76-73. E domenica ancora derby, l'Use Computer Gross sarà di scena a Firenze.

Share on Google Plus

About Redazione Sport

This is a short description in the author block about the author. You edit it by entering text in the "Biographical Info" field in the user admin panel.
    Blogger Comment
    Facebook Comment

0 commenti:

Posta un commento