Vismederi, che potenza!

I ragazzi di Braccagni superano la capolista grazie a una grande prova difensiva, mentre le donne di fattorini cadono a Perugia
La festa per due è rimandata a data da destinarsi, in quanto alla superba vittoria casalinga della Vismederi non fa sponda il Drago e la Fornace che cade malamente a Perugia. Beninteso, nessun dramma: le ragazze di David Fattorini godono di una buona posizione in classifica, al riparo per il momento da coinvolgimenti pericolosi con la zona play-out distante 6 punti, ma ancora una volta le bianconere evidenziano una scarsa confidenza con l’agonismo vero, quello che può fare la differenza, complice la giovane età del gruppo che immancabilmente porta a pensare che il fattore esperienza è quanto mai fondamentale. L’altalenarsi di buone prove ad altre meno convincenti, sta caratterizzando il cammino della formazione costoniana, ma il giudizio complessivamente non può che essere oltremodo positivo, visto anche la crescita di qualche giovane elemento proiettabile senza dubbio nel futuro. Il Drago e la Fornace avrà modo di riscattare questa battuta d’arresto con la quale è iniziato il girone di ritorno, domenica prossima in casa contro Lucca. Esplode la gioia invece in casa Vismederi che riesce nell’impresa di stoppare la capolista Fucecchio, una squadra che fa della Pallacanestro soprattutto una sfida di fisicità. Abili i gialloverdi a non cadere nella trappola del gioco maschio e nel contempo superbi nel contrapporre una determinazione difensiva che alla fine ha fatto la differenza, assieme a una precisione al tiro che nell’ultima frazione è stata devastante davvero per gli ospiti. In un batter d’ali infatti la premiata ditta ‘Angeli – Benincasa - Bruttini’ ha confezionato una serie di realizzazioni dalla distanza che ha praticamente scaricato a terra la Folgore, rimasta senza voltaggio nonostante i tentativi di rimonta di un nervosissimo Strozzalupi (2/11 da 3) sanzionato con un fallo tecnico dopo pochissimi minuti di gioco. In avvio di gara è Juliatto a incantare con i suoi folgoranti 10 punti, ben assistito da Tognazzi che a fine gara si fermerà per un guaio a una caviglia, poi Benincasa (6/9 da 2, 1/2 da 3, 25 di valutazione) gonfia il petto e per i biancoverdi non c’è più scampo. Ma quello che ha veramente impressionato, oltre al calore di un pubblico sempre più numeroso e divertito, un vero e proprio cuore gialloverde, è stata l’intensità difensiva dei senesi che anche con le seconde linee (leggi Panichi, Monnecchi e Catoni) ha fatto sentire costantemente il fiato sul collo agli avversari, soprattutto a Berni che non è mai stato messo in condizione, o quasi, di risultare incisivo. Con questa vittoria la Vismederi consolida la 3^ posizione in classifica a quota 18, appaiata a Pontedera, entrambe a 4 punti dalla vetta. Tutto può ancora accadere.

Costone Siena
Share on Google Plus

About Redazione Sport

This is a short description in the author block about the author. You edit it by entering text in the "Biographical Info" field in the user admin panel.
    Blogger Comment
    Facebook Comment

0 commenti:

Posta un commento