Il campionato del Basket Golfo è a una svolta

Una vittoria rialzerebbe le quotazioni dei gialloblu, una sconfitta le potrebbe abbattere
Non lunga la tradizione fra queste due squadre, che si sono incrociate solo tre volte, ma il bilancio è pesantemente negativo per il Golfo. Dopo le due sconfitte contro il Pino Dragons nell’anno della sua retrocessione, quest’anno, dopo la fusione con la Fiorentina Basket, hanno di nuovo espugnato il Palatenda. Partita di andata che vedeva i gialloblu, senza Mazzantini, non finalizzare una rimonta da meno 13 al meno 4 a 3’ dalla fine, sprecando in 2’ sei possessi, con 3 perse e 3 tiri sbagliati. Gara in cui Piombino soffrì molto la fisicità dei fiorentini nel pitturato, perdendo la sfida ai rimbalzi e segnando con un miserissimo 35% da due. Caratteristiche difensive queste, che Firenze ha confermato durante tutto il campionato e alle quali coach Andreazza e i suoi ragazzi dovranno giocoforza trovare offensivamente una soluzione. Ma gran lavoro aspetta anche la difesa gialloblu, contro il più forte attacco del campionato, con la qualità e l’esperienza di giocatori come Poltronieri, Berti e Cuccarolo e giovani bravissimi, come Passoni, Filippi e Milojevic. Insomma una partita dove, per vincere, si dovrà assolutamente alzare il livello, rispetto alle prestazioni vincenti, ma non brillanti, contro Valsesia e Oleggio. Per il Basket Golfo con questa sfida, siamo alla resa dei conti, per quanto riguarda la lotta alle prime posizioni. Come è abbastanza evidente dall’andamento di questo campionato, salvo imprevisti, le posizioni delle prime sette del campionato, nella griglia playoff, si decidono negli scontri diretti. Piombino ne avrà tre di seguito, inizia con Firenze, per proseguire con Palermo in casa e dopo la sosta per la Coppa Italia, Empoli fuori. Il bilancio del Golfo negli scontri diretti per adesso è abbastanza negativo, con quelle che la precedono, ne ha persi 5 su 6, vincendone però 2 su 2 contro Alba ed Empoli, che la seguono in classifica. La rincorsa su Firenze non è facile, la squadra del capoluogo ha due punti di vantaggio sul Golfo, con una partita in meno, avendo già riposato nel turno precedente a questo. Pesa tantissimo anche il meno 10 dell’andata, difficile fuori casa e con la squadra non al completo, ribaltare quel punteggio, quindi anche in caso di vittoria, Il Golfo per sopravanzare i fiorentini dovrà fare più punti di loro. Impresa non impossibile, se il Golfo marcerà come ha fatto negli ultimi tre mesi, anche considerando che la squadra di coach Niccolai, nelle prossime cinque giornate, avrà ostacoli difficili, come le trasferte a Cecina, Omegna e Alba e lo scontro casalingo contro San Miniato. È chiaro che le speranze gialloblu passano quasi interamente da un successo al Palacoverciano. Vincendo a Firenze, potrebbe guadagnare non solo sui gigliati, ma visto gli scontri diretti, Empoli Omegna e Alba Palermo, anche su altre due concorrenti. Insomma una sfida fondamentale per le possibilità di piazzamento finale, una sfida che vedrà al seguito di Piombino un pullman di tifosi, messo a disposizione dalla società. In un palazzetto piccolo e caldo come quello fiorentino l’apporto del tifo potrebbe essere un’arma in più, per spingere alla vittoria i gialloblu.
Fischio d’inizio sabato alle ore 18.30 agli ordini dei signori Ugolini Edoardo di Forlì e Cassinadri Andrea di Bibbiano (RE)

Stefanini Stefano
Share on Google Plus

About Redazione Sport

This is a short description in the author block about the author. You edit it by entering text in the "Biographical Info" field in the user admin panel.
    Blogger Comment
    Facebook Comment

0 commenti:

Posta un commento