Duccio Benincasa, un gladiatore di altri tempi

Il saluto del play del Costone che dopo 13 anni e 300 partite in gialloverde, ha fatto la scelta di tornare alla Mens Sana. Prima pero' dovra' vincere la grande sfida con il suo ginocchio infortunato. Gli auguri del Presidente Montomoli in vista dell'operazione a cui si sottoporra' il giocatore senese domattina a Perugia con il prof. Merlo

Tredici anni con addosso una maglia non sono certamente pochi e questo Duccio Benincasa, fino a ieri playmaker della Vismederi Costone, questo lo sa benissimo a tal punto da scrivere una lettera di saluto a tutti i suoi ex compagni, tecnici e dirigenti più vicini all'enturage della prima squadra, dopo aver preso la decisione di interrompere questa importante avventura, per fare ritorno alla casa madre. Eh si perchè Duccio Benincasa proviene proprio dal settore giovanile della Mens Sana, Società che lo ha ceduto al Costone nel 2007 a titolo definitivo, nell'ambito di un accordo che vide molti tesserati biancoverdi passare al team Under 21 della Piaggia. Parole dettate dal cuore a cui il Presidente Emanuele Montomoli risponde con un sentito ringraziamento: Eh si perchè la stagione di Duccio Benincasa non è stata interrotta dal covid come per tutti quanti, bensì da un bruttissimo incidente di gioco occorsogli lo scroso 2 febbraio, dove il play senese si è procurato oltre che la rottura del menisco, la lesione dei legamenti crociati e collaterali. Proprio stamani il giocatore, accompagnato dal babbo Giancarlo, suo grande tifoso, si recherà a Perugia dove verrà operato dal prof. Merlo. Per lui si prevede un lungo periodo di recupero, ma conoscendo il carattere indomito di Duccio Benincasa, un vero gladiatore, siamo della convinzione che lo rivedremo in campo più battagliero di prima. 

Costone Siena
Share on Google Plus

About Redazione Sport

This is a short description in the author block about the author. You edit it by entering text in the "Biographical Info" field in the user admin panel.
    Blogger Comment
    Facebook Comment

0 commenti:

Posta un commento