L'Abc Solettificio Manetti tiene botta: la Libertas allunga soltanto nel finale

Altro buon test per l’Abc Solettificio Manetti che nonostante le assenze resta attaccata per 35 minuti. Il ds Alessio Belli: “Soddisfatto per i progressi rispetto a dieci giorni fa”. L’Abc Solettificio Manetti è tornata a confrontarsi con un’altra squadra del piano di sopra: a dieci giorni di distanza dal test contro l’Use Empoli, infatti, i gialloblu hanno ospitato la Libertas Livorno per il terzo scrimmage stagionale. 62-78 il finale di un match rimasto in bilico fino al 35′, prima che l’allungo labronico decidesse le sorti della gara. Nell’ultimo quarto, infatti, la Libertas ha saputo approfittare da una parte della normale stanchezza e dall’altra delle rotazioni ridotte gialloblu: l’Abc ha ritrovato Pucci ma è stata costretta a fare ancora a meno di Zani e a lasciare ai box anche Belli e Verdiani per problemi infiammatori emersi nelle ultime sedute di allenamento. Soddisfazione, dunque, da parte dello staff tecnico gialloblu, come spiega il direttore sportivo Alessio Belli: “Per quanto ci riguarda abbiamo visto sicuramente un’altra squadra rispetto a quella di dieci giorni fa a Empoli – commenta – pur di fronte ad un team di categoria superiore e di indubbia qualità, sia dal punto di vista tecnico che fisico. Nonostante le assenze al 30′ eravamo sotto di due sole lunghezze (53-55) e siamo riusciti a stare al passo fino a cinque minuti dalla sirena. Oltre alla pesantezza nelle gambe, peraltro normale in questo periodo, si vede che i ragazzi sono concentrati a provare gli schemi e a cercare le giuste letture, ma l’intensità mostrata in campo questa stasera è un segnale assolutamente positivo. Continuiamo così”. L’Abc Solettificio Manetti tornerà in campo sabato prossimo a Siena per ricambiare la visita del Costone: palla a due alle ore 18 per il quarto test precampionato. 
Quintetto: Daly, Terrosi, Pucci, Scali, Delli Carri. 
Avvio subito intenso fatto di botta e risposta che valgono il 5-5 dopo 2′. Livorno prova ad allungare ma Daly tiene in scia i suoi dall’arco (8-9) finchè a metà frazione la truppa labronica tocca il +7 (10-17). Il rientro dal time out, però, sposta l’inerzia: il recupero di Corbinelli innesca una giocata corale in attacco conclusa ancora dalla tripla di Daly cui segue il contropiede di Cantini che vale la parità (19-19). Livorno fa sentire peso ed esperienza, ma l’Abc resta in scia e quattro punti consecutivi di Pucci nell’ultima manciata di secondi chiudono la frazione sul 25-27. Rientro forte per la Libertas che, sfruttando le disattenzioni difensive gialloblu, piazza un break di 0-7 all’inizio del secondo parziale. Recupero difensivo e contropiede di Cantini per il 5-11 a metà frazione ma gli errori offensivi castellani da una parte e l’intensità labronica dall’altra, permettono a Livorno di mantenere il controllo: 7-15 a due minuti dall’intervallo, finchè Terrosi dalla lunetta chiude 10-15. Buon ritmo per l’Abc nella ripresa: i gialloblu stringono le maglie difensive, Livorno fatica a trovare il canestro e a metà frazione il tabellone segna 7-3. La pressione difensiva castellana si riflette anche in attacco con buone rotazioni di palla e 5 punti consecutivi di Terrosi valgono il 15-11 quando parte l’ultimo giro di lancette prima della terza sirena. E’ Pucci dall’arco a chiudere sul +6 Abc (18-13). Nell’ultimo parziale coach Paolo Betti manda in campo tutti i suoi ragazzi ma le gambe iniziano a pesare. Così Livorno amministra, allunga e chiude 62-78. 
ABC SOLETTIFICIO MANETTI – LIBERTAS LIVORNO 62-78 
Parziali: 25-27, 10-15, 18-13, 9-23 
Tabellino: Pucci 11, Scali 11, Terrosi 10, Daly 15, Delli Carri 5, Cantini 4, Corbinelli 4, Cicilano, Tavarez 2, Caggiano, Lazzeri, Talluri. All. Betti. Ass. Manetti, Calvani. 

Camilla Trillò
Ufficio Stampa
Abc Castelfiorentino / Basket Castelfiorentino / Gialloblu Castelfiorentino
Share on Google Plus

About Redazione Sport

This is a short description in the author block about the author. You edit it by entering text in the "Biographical Info" field in the user admin panel.
    Blogger Comment
    Facebook Comment

0 commenti:

Posta un commento