Header Ads

Gesam Gas e Luce Lucca superata sulla sirena dal Fila San Martino di Lupari 71-73


Gesam Gas e Luce Le Mura Lucca: Azzi ne, Jakubcova 9, Cibeca ne, Pastrello 11, Russo 11, Orsili 12, Miccoli 3, Pallotta ne, Farnesi ne, Harper 15, Smorto 6 e Tunstull 4 Allenatore: Francesco Iurlaro 
Fila San Martino di Lupari: Anderson 21 Fietta 11, Filippi, Tonello 3, Pasa 9, Toffolo 5, Ciavarella 13, Varaldi, Rosignoli ne, Sulciute 11, Milani ne e Arado ne Allenatore: Gianluca Abignente 
Arbitri: Gianluca Gagliardi, Giampaolo Marotta e Maria Giulia Forni 
L’anno nuovo del Basket Le Mura Lucca si apre con una beffarda sconfitta interna, 71-73 il finale, per mano di un Fila San Martino di Lupari che infrange così il tabù biancorosso e rinsalda l’ottavo posto in graduatoria. La bella rimonta delle padrone di case, risalite da un pesante passivo maturato nel primo quarto, non è stata premiata da un successo che manca dalla prima giornata d’andata. Gesam Gas e Luce Lucca può recitare il mea culpa per non aver capitalizzato una tripla senza grossa pressione quando il punteggio era sul 71-70 e per non aver speso un fallo, con il bonus ancora lontano dall’essere raggiunto, nella percussione decisiva di Pasa che ha firmato il definitivo controsorpasso. In casa biancorossa le note liete rispondono ai nomi di Silvia Pastrello e Alessandra Orsili, autrici rispettivamente di 11 e 12 punti e capaci di caricarsi sulle spalle la squadra nei momenti più critici. Ottima la percentuale dei tiri da tre, pari ad un 55% che equivalgono ad un complessivo 11\20. Secondi finali che sono lo specchio della particolare stagione che sta vivendo il team biancorosso. Dal canto suo San Martino di Lupari, costretto a rinunciare causa infortunio per quasi gli ultimi due periodi a Filippi, infila la seconda vittoria consecutiva sospinta dalla classe di Anderson, dalla vivacità di Pasa e dalla sapienza cestistica di Selciute. Per la prima gara del 2021 Iurlaro decide di schierare nel quintetto iniziale Jakubcova, Miccoli, Smorto, Harper e Russo. Dalla parte opposta nessuna novità con coach Abignente che replica con Sulciute e Filippi sotto le plance, Ciavarella nel ruolo di ala piccola, Jolene Anderson come guardia e Pasa in cabina di regia. Avvio di primo quarto con il freno a mano tirato per le padroni di casa, costrette subito a rincorrere nel punteggio. Lupebasket mette sul parquet quelle che sono le sue armi classiche: grande intensità, tanta corsa e difesa strenua. Lucca, come detto, fatica a trovare la via del canestro. Le giallonere, memori dei due precedenti, non si fanno pregare costruendo mattoncino su mattoncino un gap importante nel punteggio grazie al contributo fornito da Pasa e Sulciute. Con il punteggio di 6-20 si chiude il periodo iniziale in favore delle patavine. Il secondo quarto, aperto dal canestro di Fietta, vede un Gesam Gas e Luce rivitalizzato e conscio, nonostante il punteggio avverso, di poter risalire la china. Un tecnico sanzionato a Iurlaro dalla terna arbitrale agisce da molla sul morale delle locali che esauriscono il tentativo di allungo delle giallonere grazie alle triple di Russo e Pastrello. Al rientro dall’intervallo lungo, con il tabellone che recita 27-36, coach Abignente è costretto a rinunciare per un infortunio a Filippi, concedendo così ancora più minuti a Toffolo. I cinque punti messi a referto in rapida successione da Orsili suonano ulteriormente la carica per Gesam Gas e Luce Lucca. Il parziale di 9-0, culminato dal canestro di Tunstull su geniale assist della playmaker marchigiana, regala a Lucca il primo vantaggio di serata sul 47-45. Immediata la replica di San Martino, che pesca un jolly con il gioco da quattro punti, tripla a bersaglio più libero supplementare, targata Ciavarella. Sul 52-55 si aprono i dieci minuti finali che saranno ricchi di emozione. La solita Anderson punisce una prolungata e tenace difesa del Basket Le Mura facendo schizzare a sette le lunghezze di vantaggio alle giallonere. Le biancorosse si affidano alla determinazione di Silvia Pastrello che piazza due triple cariche di temperamento per ricucire lo svantaggio. Una “bomba” dall’arco dell’altra classe 2001’ a disposizione di coach Iurlaro, ossia Orsili, impatta sul 70-70 il match quando resta un solo minuto. Russo fa uno su due ai liberi ma Harper arpiona un pesante rimbalzo che libera nuovamente al tiro da tre la mano della numero tredici locale. Il tentativo si spegne sul ferro con la transizione giallonera condotta e trasformata da quello che sarà il canestro decisivo di Pasa. Con 7’’ da giocare una rimessa in gioco sfrutta male da Lucca, consegna nuovamente la sfera a Fila San Martino. Egle Sulciute fa 1\2 ai liberi ma la “preghiera” sparata dalla metà campo di Linnae Harper centra soltanto il tabellone che fa scatenare la gioia delle ospiti mentre a Lucca resta l’amarezza per i due punti sfumati nel finale.

Basket Femminile Le Mura Lucca

Nessun commento

Powered by Blogger.