Header Ads

Derby livornese fra Golfo e Libertas


Anche gli amaranto arrivano a Piombino non nel loro momento migliore
Nell’anno peggiore da quando il Piombino è tornato in serie B, paragonabile solo alla stagione 2011/12, quella del primo ritorno in B, delle 16 sconfitte consecutive e della retrocessione, per il Basket Golfo ancora una chiamata alle armi, contro la Libertas Livorno, ancora un tentativo di uscire dalla crisi in cui è caduta la squadra gialloblu. La vittoria necessita, forse più per il morale, che per la classifica, per tornare a credere nei propri mezzi, per togliersi la cosiddetta scimmia sulla spalla, che in questo momento blocca i giocatori gialloblu. Sembra impossibile che una squadra dalle grandi capacità tecniche individuali, non sia più capace di fare canestro con percentuali accettabili, nemmeno quando si creano le migliori condizioni, che non sia in grado di fare un passaggio sicuro ad un compagno, senza perdere il pallone. Certo non è facile, su di loro si è abbattuta una valanga, dal covid che ha bloccarto al squadra per un mese, all’infortunio di uno dei giocatori fondamentali, come Venucci, alla mancanza della propria tifoseria sugli spalti, fattore che, in momenti come questi, poteva essere di grande aiuto, ma nonostante tutto ciò, Bianchi e compagni debbono trovare la forza per farlo, per la loro autostima, per la città e per i propri tifosi. Queste le parole del capitano, che anche in questo momento non si tira indietro e ci mette la faccia: “ Vi posso rassicurare e garantire, che i ragazzi stanno danno tutto in allenamento, per cercare di sollevarsi da una situazione difficile, stiamo lavorando a testa bassa con Coach Cagnazzo e sono certo che ne verremo fuori. Credo nei miei compagni e in tutto lo staff, sono ottime persone, prima che eccellenti professionisti. Le cose non vanno come si pensava, ma solo con il lavoro se ne viene fuori. Forza Golfo!!! L’avversaria non è delle più facili, quella Libertas ricostruita per tornare protagonista del basket nazionale, con elementi super come Castelli, Ammannato e Casella, giocatorii di spicco in B e con tutta una carriera in A2 alle spalle e tanti altri buonissimi giocatori di categoria. Anche i livornesi vengono però da un periodo negativo, anche per loro tre sconfitte nelle ultime quattro, con alcune particolarmente brucianti, come quelle in casa, contro i resti di Ozzano e la scoppola rimediata contro Chiusi. Ma la squadra labronica, dovrebbe essere al completo, col recupero nell’ultimo turno del suo bomber Castelli, è squadra molto fisica e quindi non facile da sottomettere anche sul piano puramente agonistico e sicurmanete coi risultati delle ultime, arriveranno con tanta rabbia in corpo. Insomma per ottenere un successo, occorre una prestazione super, con lucidità, carattere, grinta e senza paura di sbagliare. Quindi adesso la parola al campo e come canterebbero i tifosi “Dai ragazzi noi ci crediamo!!!” Si gioca alle ore 18.00 arbitrano i signori De Bernardi Stefano e Naftali Alex di Torino.

Stefanini Stefano

Nessun commento

Powered by Blogger.