Header Ads

San Giobbe Chiusi in vetta. “Godiamoci il momento ma dobbiamo pensare a una partita alla volta”


La vittoria sulla Sinermatic Ozzano e la contemporanea sconfitta di San Miniato sul campo della Libertas Livorno, hanno permesso a Chiusi l’aggancio alla vetta della classifica a quota venti. Un traguardo importante, che non deve essere un punto di arrivo, viste le tante partite che ancora mancano. “L’obiettivo era giocare una partita seria, compatta e solida – commenta il Coach, Giovanni Bassi al termine della partita con Ozzano. Ci siamo riusciti, nonostante il piccolissimo blackout alla fine del secondo quarto. La partita è stata molto buona da parte di tutti, approcciata nel modo giusto. Era importante far capire agli emiliani che eravamo pronti a giocare. Dovevamo mandare questo messaggio”. Una Ozzano incerottata che mai ha mollato nell’arco dei quattro periodi. “Le partite si giocano sempre per quaranta minuti, quindi questo è normale ed è giusto sia così – prosegue Bassi. Ozzano aveva delle assenze importanti, ma nonostante questo hanno combattuto e lottato, poi noi quando ci siamo sciolti siamo andati via. Bene così”. Due le partite per chiudere la prima fase del campionato, domenica di nuovo in casa contro Piombino poi tra due settimane in trasferta a San Miniato, in quello che potrebbe essere uno spareggio per la vittoria del girone. “Intanto pensiamo a Piombino che sarà una partita complicata perché al di là della classifica, come ho sempre detto, la reputo una delle squadre più forti di questo girone – conclude il Coach di Chiusi. Hanno attraversato un periodo di difficoltà e hanno bisogno di punti. In questo turno hanno centrato una bella vittoria quindi una partita da prendere con le molle e da preparare molto attentamente”. Dello stesso avviso anche il capitano, Simone Berti, intervenuto in collegamento telefonico alla trasmissione ‘Domenica Sport Sera’ di Radio Siena Tv. “Ci godiamo questo momento. Onestamente abbiamo lavorato molto bene in queste settimane e vogliamo cercare di approcciare nella maniera migliore tutte le partite. San Miniato sta facendo un campionato strepitoso, il nostro obiettivo è riuscire ad arrivare a giocarcela in casa loro fra due settimane”. Un primato che arriva dopo un filotto di sei vittorie consecutive. “Siamo stati molto fortunati perché siamo riusciti a lavorare nel migliore dei modi nonostante tutte le vicende legate al Covid che hanno colpito anche Chiusi stessa – spiega Berti. La possibilità di dare continuità ai nostri allenamenti ci ha permesso poi di arrivare pronti ad ogni partita. Secondo me anche il fatto di dover recuperare una gara e quindi aver giocato di più in una finestra ristretta di giorni, ha dato un bel colpo alla squadra e l’ha fatta crescere ancora. Preferiamo sempre guardare alle nostre partite anche perché il campionato è lungo e particolare, viste tutte le variabili. Con Ozzano è stata una bella partita, contro una squadra che è arrivata gagliarda e che ha provato a metterci in difficoltà nonostante avesse due assenze importanti. Siamo stati bravi a fare la nostra gara e si è visto un buon risultato”. “Vogliamo far vedere che possiamo giocare a pallacanestro divertendoci e divertendo le persone che ci guardano e vogliamo stare il più possibile in alto, compatibilmente con i nostri avversari e con quello che succede – conclude Berti. Per ora sta andando bene, ci godiamo il momento ma dobbiamo guardare una partita alla volta”.

San Giobbe Chiusi

Nessun commento

Powered by Blogger.