Header Ads

La RLC Sistemi si riscatta battendo in casa un coriaceo Number8 Named San Giovanni Valdarno 74 a 59


Dopo la brutta sconfitta della scorsa domenica a Siena, la RLCSistemi doveva dare un chiaro segnale di riscatto. In particolare tutto il pacchetto delle guardie doveva far vedere qualcosa di migliore sia agonisticamente che qualitativamente. Le valdarnesi da parte loro ancora a zero punti per una sosta e una sconfitta bruciante con Siena erano alla ricerca dei primi due punti. Le pratesi partono forte e con Vannucchi e Popolo vanno sull'otto a zero, ma Sangiovanni non molla e con una bomba di Baggiani e una azione da tre punti di Tognaccini si portano avanti al sesto minuto del primo quarto,nove a otto. Di colpo San Giovanni cambia passo e in tre minuti e mezzo segna 15 punti con tre triple e un sei su sette nei liberi. La RlC Sistemi ne segna solo 7 e il finale del primo quarto vede la PFP sotto 24 a 15.Punteggio molto simile al finale del primo quarto della settimana precedente. Questa volta però le pratesi non si buttano giù reagendo con un parziale monstre di Vannucchi (17 punti in un quarto) che aiutata da tutte le compagne fa girare la partita annichilendo le valdarnesi . Si va all'intervallo sul 44 a 37 la partita è ancora lunga ma questa frazione fa cambiare la prospettiva alla RLC Sistemi. Nel terzo quarto Prato mantiene il controllo della gara non permettendo alla Named di lanciare nessun contropiede e questa volta con Popolo piazza un ulteriore allungo. Il terzo quarto finisce sul 61 a 47. Nel quarto finale San Giovanni appare un po' più stanco delle pratesi che gestiscono senza patemi il risultato e la gara si chiude sul 74 a 59 per la RLCSistemi. Le guardie della RLC Sistemi hanno dimostrato carattere e voglia, Vannucchi a sprazzi ma con un parziale favoloso, Mandroni ancora poco offensiva ma già calata nella mentalità aggressiva del coach. Sautariello che ha avuto spunti di grande qualità e Catalano hanno giocato senza grandi errori, Garatti ancora in rodaggio e Lastrucci il solito mastino, hanno fatto si che il pacchetto delle guardie pratesi potesse essere sempre lucido. Buona anche la prova di Lacitignola. Borghesi impiegata da interna non ha demeritato come Billi che ha ben difeso su tutte le interne valdarnesi. Ponzecchi e Franchini devono necessariamente migliorare ma siamo sicuri che è solo questione di tempo. Popolo invece merita un grande elogio perchè più volte ha messo in difficoltà tutta la difesa della Named. Per San Giovanni meritano lode Baggiani Tognaccini e Innocenti che hanno tenuto in apprensione la difesa pratese costantemente. La prossima settimana la PFP riposa e coach Neri cercherà di migliorare l'intensità difensiva che a volte cala e che può essere causa di parziali negativi. Parziali:15-24;25-13;17-10;13-12 per un totale di 74 a 59 per la RLC Sistemi.
Falli fatti da Prato 31 falli fatti da San Giovanni 21
Arbitri Mariotti D e Barone G.
Tabellini RLC Sistemi: Vannucchi,19; Popolo,16; Sautariello,10; Mandroni,9; Billi,5; Catalano,7; Borghesi,4; Ponzecch i,2; Franchini,2, Garatti, Lacitignola, Lastrucci. Allenatore Neri
Gabriele assistente Conti Claudia. Named San Giovanni Valdarno: Baggiani, 10; Campagnano,5; Tognaccini,15; Innocenti,13; Casucci,9; Nannini,7; Argenti, Benassai, Amato. Allenatore Venturi assistente Rutilensi

Pallacanestro Femminile Prato

Nessun commento

Powered by Blogger.