Header Ads

La Sibe forza all’overtime Castelfiorentino che trema ma alla fine prevale 82 a 78


Per i Dragons sconfitta indolore e ancora progressi nell’intesa e sul piano atletico Si dice che tre indizi fanno una prova; se così fosse la SIBE dovrebbe giocare solo gli ultimi quarti. Anche ieri con Castelfiorentino al PalaBetti i Dragons dopo essere scivolati sotto la doppia cifra di distacco, hanno serrato le fila in difesa e concesso solo 5 punti in 7 minuti, riagganciando i padroni di casa e guadagnando un supplementare impronosticabile. In avvio Prato tiene botta con Danesi e Magni rispondendo a Scali che trovava canestri a ripetizione. Nel finale saliva in cattedra capitan Smecca che con 4 punti consecutivi rispondeva alle triple, già 4 nel quarto dei gialloblu, chiudendo sul 21 a 19. Tre triple di Danesi, intervallati da una zingarata di Magni, consentivano alla SIBE di tenersi in scia, nonostante Pucci e Corbinelli che si accendevano con triple e gite in lunetta. All’intervallo il 42 a 37 grazie anche a 2 bei canestri dell’Under Pacini. Nel terzo quarto con qualche passaggio a vuoto di troppo dei Dragons permettono agli uomini di coach Betti di allungare con Belli che piazza 12 punti 9 questo parziale. Prato si affida ad un indomito Vannini e alle iniziative di Magni e Smecca che finalmente scaccia i fantasmi realizzando dai 6,75 ma il 64 a 53 a 10’ dalla fine, lascerebbe poche chance ai ragazzi di coach Pinelli. Ma come detto questi Dragons dimostrano di avere un gran carattere, e anche se in ritardo, per la terza gara consecutiva, riescono a rimontare con 7 punti in striscia di Magni e 2 canestri di Smecca e a poco meno di 2 minuti acciuffano gli avversari sul 70 pari. Navicelli è beffato due volte da tre, ma con 2 liberi a segno di Vannini la SIBE acciuffa l’overtime (72 a 72). Nel supplementare ci prova Magni, alla fine top scorer della gara con 27 punti. C’è qualche errore da sotto di Vannini, dopo i guai in settimana per la distorsione ad una caviglia, commovente la sua gara condita anche con la doppia doppia, poi due passaggi a vuoto dei lanieri, danno l’82 a 78 finale e permettono ai castellani di tenere inviolato il proprio parquet (ultima sconfitta nel marzo del 2018). A fine gara coach Pinelli ha parole di ringraziamenti per tutti, a partire dallo staff medico che ha rimesso miracolosamente in pista Vannini, fino ai giovani che quando entrano non mandano in difficoltà la squadra. Parole d’elogio per Magni e capitan Smecca, tutti i 45 minuti in campo e per Danesi autore di un mirabolante 6 su 9 da tre punti. Per la formula di questa stagione, come dicevamo nel sottotitolo, sconfitta indolore per i Dragons che nella seconda fase, quella che inizierà il 25 aprile, dovranno arrivarci nelle migliori condizioni possibile, sia atletica che tecnica per cercare almeno tre vittorie per la sicurezza di mantenere la GOLD. Ovviamente provare già nel gironcino attuale a trovare qualche vittoria, potrebbe essere importante per il morale, ma già competere alla pari con squadre costruite per tentare la scalata, è di buon auspicio per il proseguo di questa anomala stagione. Sabato prossimo la SIBE torna alle Toscanini per affrontare lo squadrone del Montecatini che dopo la decisione di autoretrocedersi, ha intenzione di tornare subito nel primo campionato nazionale.
ABC Castelfiorentino vs SIBE Prato 82 a 78 d.t.s. (21 a 19 / 42 a 37 / 64 a 53 / 72 a 72)
CASTELFIORENTINO: Corbinelli 20, Lazzerin NE, Pucci 11, Talluri NE, Scali 18, Daly, Tavarez, Cantini 7, Ciciliano, Buti NE, Belli 26; Allenatore Betti
SIBE PRATO: Danesi 22, Magni 27, Navicelli 1, Saccenti, Patrascan NE, Smecca 12, Vannini 12, Pacini 4, Manfredini, Pittoni NE, Marini, Zardo; Allenatore Pinelli, Assistenti Gabbiani e Parretti

Comunicato Stampa Sibe Pallacanestro Prato

Nessun commento

Powered by Blogger.