Header Ads

Gesam Gas e Luce Lucca, il blitz di Campobasso vale il decimo posto 49-62


La Molisana Magnolia Campobasso: Del Sole, Marangoni 13, Gorini 4, Tikvic 10, Bonasia, Wojta 8, Quinonez 9, Bove 5, Amatori, Egwoh, Falbo e Ostarello Allenatore: Domenico Sabatelli
Gesam Gas e Luce Lucca: Jakubcova 14, Cibeca ne, Pastrello 9, Russo 4, Orsili 13, Miccoli 7, Pallotta ne, Harper 10, Smorto e Tunstull 5 Allenatore: Francesco Iurlaro
Arbitri: Jacopo Pazzaglia, Daniele Valleriani e Emanuela Tommasi
Finale: 49-62(10-19, 32-36 e 44-54)
Note: Fischiato fallo antisportivo ad Amatori con 00’06’’ da giocare nel primo quarto
Si chiude con una vittoria, l’ottava del proprio campionato, la stagione regolare del Gesam Gas e Luce Lucca che dà continuità alla buona prova offerta sette giorni fa contro la Virtus Bologna espugnando l’ostico Palavespiana di Campobasso per 49-62. Buona prova collettiva della squadra di coach Iurlaro di fronte ad un avversario che ha provato in tutti i modi a congedarsi dalla sua prima stagione in Serie A1 con un successo. In una serata dalle percentuali non entusiasmanti da ambedue le parti, il Basket Le Mura ha gestito bene i momenti chiave, neutralizzando in fase difensiva le torri Tikvic e Ostarello, mvp della partita di andata, e trovando buona soluzioni offensive. Oltre alle tre giocatrici in doppia cifra, Harper, Jakubcova (14 punti e 12 rimbalzi) e Orsili (13 punti), tutte le componenti del roster hanno fornito il loro prezioso contributo alla causa. L’unica nota stonata della serata lucchese resta l’infortunio che ha costretto Jewel Tunstull ad alzare bandiera bianca in avvio di terzo quarto. Campobasso scende in campo per l’ultima volta in questa stagione con il quintetto formato da Tikvic, Ostarello, Gorini, Wojta e Bonasia. Coach Iurlaro risponde con Jakubcova, Tunstull, Russo, Harper e Orsili in cabina di regia. La difesa a zona proposta dalla compagine ospite crea molti grattacapi all’attacco molisano che, non trovando grande fortuna dall’arco, si affida alle lunghe leve di Tikvic. Sebbene il punteggio rimanga basso nella prima metà del quarto, 4-6 dopo 4’10’’, le giallonere dimostrano di saper correre meglio con le varie Orsili e Russo, autrici dei quattro punti filati che valgono il primo mini allungo di Lucca. Cinque punti del playmaker marchigiano e la bella virata sotto le plance di Tunstull valgono il 6-17 con Gesam Gas e Luce che appare in controllo delle operazioni con una buona personalità. A dare man forte alla Tikvic, autrice di sei punti nel primo quarto, arrivano in soccorso l’ex Wojta e Bove che accorciano il divario. Il secondo quarto si apre nel segno del capitano locale Sofia Marangoni che piazza due canestri dalla medesima mattonella. Per evitare cali di tensione Iurlaro chiama un time out con 8’07’’. Messaggio recepito da Miccoli e compagne che vedono sì la Molisana rifarsi sotto nel punteggio, i quattro punti di fila dell’interessante classe 2006 Quinonez valgono il 22-23, ma non tremano poiché il gioco da tre punti, canestro più libero supplementare a bersaglio, dell’intraprendente Silvia Pastrello, ottimo il suo impatto dalla panchina, Stesse modalità seguita da Jakubcova, per il pivot slovacco è arrivata l’ennesima doppia doppia stagionale, per il nuovo allungo sul 26-33. Se nel match del PalaTagliate Campobasso aveva imperversato da 3, con percentuali oltre il 50%, la situazione si capovolge completamente. Lo 0\10 del primo tempo in questo fondamentale delle molisane viene leggermente migliorato dal 2\7 di Lucca (alla fine sarà 3\14) per effetto della “bomba” del capitano ospite. Il finale, però, è ad appannaggio di Campobasso con i due canestri consecutivi di Wojta che mandano all’intervallo lungo le due compagini sul 32-36. Il terzo periodo si apre con una brutta tegola per il Basket Le Mura, costretto a perdere dopo 1’46’’ Jewel Tunstull. Infortunio che sarà valutato nelle prossime ore dallo staff medico biancorosso. La prima tripla di marca locale griffata Bove viene immediatamente anestetizzata dalla vincente conclusione dall’arco di Alessandra Orsili, armata dall’intercetto di Pastrello ai danni dell’ex Bonasia. È il canestro che scatena il nuovo allungo di Lucca, brava a non demordere dopo l’uscita di Tunstull e a proseguire sulla scia del piano partita. Jakubcova, Pastrello, Miccoli e Harper, cresciuta con il passare dei minuti, valgono il 39-51 per il massimo vantaggio di serata. Quinonez prova a riaccendere la fiammella della speranza molisana ma il gioco da tre punti finali di Linnae Harper conduce Lucca alla doppia cifra di vantaggio quando si aprono i dieci minuti conclusivi. Nel periodo finale la squadra di Iurlaro paga inizialmente un pizzico di tensione, non riuscendo a trovare la via del canestro avversario nei primi quattro minuti. Campobasso, sempre sospinta da Wojta e da Bove, risale fino al 49-54 quando il pick and roll sull’asse Orsili-Jakubcova consente alla lunga slovacca di andare segno e completare l’opera con il libero supplementare. Il successivo gioco da tre punti di Linnae Harper stabilisce il nuovo +11 con i successivi due liberi di Orsili che scrivono la parola fine sul match. La regular season di Lucca, irta di ogni genere di difficoltà, finisce con i 16 punti che valgono il decimo posto conclusivo.

Basket Femminile Le Mura Lucca

Nessun commento

Powered by Blogger.