Header Ads

Il Basketball Club Lucca perde, ma convince !!


Le partite si giocano e lo si fa senza se e senza ma e questa è una di quelle, un Basketball Club Lucca a cui mancano cinque giocatori e il suo coach e che malgrado tutto scende in campo contro i primi della classe, la Unicusano Pielle Livorno, una squadra che non scorderemo mai di ricordare è stata costruita con la precisa mira di salire in serie B, ed per questo, per il suo coraggio merita senza ombra di dubbio almeno un bravi, coach Tonfoni dalla sua quarantena lo ha detto con parole scolpite nel marmo, solamente per aver deciso di giocare, questi ragazzi hanno già vinto indipendentemente dal risultato che si leggerà sul tabellone. In panca un gruppetto di minorenni, due sbarbatelli con poco più di vent’anni e un senior come Barsanti, a guidarli c’è Umberto Vangelisti, una colonna del basket lucchese, giocatore, allenatore, direttore sportivo che adesso, gioco forza ha dovuto rispolverare la sua tessera da allenatore. Sulla palla a due si schierano, Spagnolli, Pierini, Lombardi, Barsanti e Simonetti, dall’altra parte Creati, Lemmi, Tempestini, Iardella, Zenelli, palla che vola e primo possesso per i Bcl, ma sono gli ospiti ad andare a segno, con Iardella e Tempestini, poi, quello che non ti aspetti, Simonetti, Lombardi, Pierini, Spagnolli, autori di una risposta rabbiosa, decisa, un break da 12/0 che al gigante che viene dalla costa livornese fa male, quanto una stilettata nelle costole, costretti a quel punto a chiedere un timeout per tirare il fiato. Si arriva di gran carriera con lo stesso passo fino alla fine del primo quarto e solo la bravura di Tempestini che gioca con la palla negli ultimi dieci secondi trovando la via di un canestro da tre per impattare sul 25/25, evita agli ufficiali di campo di mettere a referto la sconfitta della Pielle nel primo quarto. Il ritmo impresso alla partita nel secondo quarto è sempre lo stesso, i ragazzi a guida Vangelisti danno spettacolo, Simonetti un vero gigante ma anche un ritrovato Giovannetti che oggi ha i polsi in temperatura ottimale. La Pielle gioca e lo fa bene, un grande Tempestini organizza, smista e realizza, senza questo giocatore i labronici sarebbero senz’altro in forte difficoltà, a rifinire il gioco del play piellino ci pensano Lemmi e Iardella, ma non bastano, in questa frazione di gioco la Pielle non riesce a frenare i contropiedi lucchesi che continuano ad andare a segno con tutto quanto il roster a disposizione, si vedono degli ottimi tagli e buone realizzazioni, Perfetti e Succurto a segno, poi la chiosa finale di Giovannetti per il 46/44 dell’intervallo. Ci sono ancora due quarti da giocare e nulla è ancora scritto, ma una cosa è certa, gli ospiti ancora devono capire bene cosa fare, per metà partita hanno marcato strettissimo il capitano Barsanti, sottovalutando le capacità degli altri ragazzi, pagando così le conseguenze di una scelta tattica errata. I bianco/rossi continuano nel loro gioco arginando la spinta piellina e soprattutto riuscendo a tenere spesso il naso avanti e tutto sembra gira da copione fino al quinto minuto del terzo quarto, quando su una tripla di Iardella e una Pielle che si chiude a riccio in una zona che non ci aspettavamo da una squadra di tale levatura, il gioco cambia completamente. Diventa difficile entrare in area, il Basketball Club Lucca inizia a perdere lucidità e la stanchezza comincia ad essere tanta, i tiri si fanno imprecisi e la difesa ha iniziato a lasciare varchi troppi larghi per non essere sfruttati dagli avversari, il parziale con cui si chiude il tempino non è terribile 21/30 e solo sette punti separano le due squadre. L’ultimo quarto inizia con i bianco/celesti asserragliati in difesa, dalla Pielle ci saremmo aspettati un gioco un po' più aperto visto il divario esistente tra le due squadre, ma da una parte ci rende merito è un segno evidente che i ragazzi del Basketball Club Lucca sono temuti. Gli ordini di Da Prato devono essere stati chiari, difesa, difesa, difesa e proiezioni veloci in contropiede che purtroppo per i padroni di casa, riescono a finalizzare positivamente con alte percentuali. Il quarto tempino si sta trasformando in un monologo piellino, i ragazzi di Vangelisti non ne hanno più e le poche volte che riescono a perforare la cortina labronica, restano imprecisi in fase di tiro, sbagliando anche da sotto canestro, tiri che in condizioni normali si metterebbero a referto ad occhi chiusi. La sirena mette fine ad una partita lottata dove si è visto quanto conti buttare il cuore al di la dell’ostacolo, si sono viste ottime individualità, quattro in doppia cifra con un Simonetti miglior realizzatore della serata lasciandosi dietro giocatori come Iardella ma non solo canestri, anche buoni spunti di gioco, buoni tagli, certamente ci sono stati anche errori, ma se oggi mettiamo sui piatti della bilancia le cose buone e quelle sbagliate, non avremmo dubbi, la bilancia penderebbe fortemente verso le cose buone che sono state molte ed alcune anche di pregio.
25/25 – 46/44 – 67/74 – 81/106
25/25 – 21/19 – 21/30 - 14/22
Basketball Club Lucca Cattani , Succurto 2, Barsanti 6, Volterrani , Spagnolli 14, Giovannetti 14, Simonetti 23, Lombardi 7, Pierini 11, Perfetti 4 Coach Vangelisti
Unicusano Pielle Livorno Creati 8, Iardella 21, Kuvekalovic , Burgalassi , Nanniperi 3, Tempestini 16, Dell’Agnello 7, Zenelli 17 Lemmi 19, Portas 3 Coach Da Prato

Basketball Club Lucca

Nessun commento

Powered by Blogger.