Header Ads

Mitraglia Use Computer Gross


L'Use regala a coach Cosimo Corbinelli il suo primo successo con una prestazione impeccabile condita da 13 triple. Giganteggia Crespi
Un esordio in casa migliore, coach Corbinelli, non avrebbe potuto chiederlo e forse nemmeno sognarlo. L’Use Computer Gross regala al giovane coach la sua prima vittoria nel modo più bello possibile, ovvero con una prestazione nella quale è difficile trovare un’ombra. Nell’83-63 finale c’è dentro tanta roba buona. Se in vetrina brilla la serie a tratti impressionante di triple messe a segno dai biancorossi (3 addirittura del suo pivot sulle 13 totali) la sostanza sta nell’intensità che la squadra mette in campo praticamente per 40 minuti, non mollando mai in difesa e reagendo bene nell’unico momento in cui, a fine della terza frazione, Cesena prova con decisione a rientrare, trovandosi però di fronte un’Use che si stringe e proprio lì costruisce la base per godersi un’ultima frazione di pura accademia. L’altra bella eredità che resta da questa gara è l’impatto di Crespi che, al di là dei 23 punti segnati e delle bombe che comunque non guastano, dimostra di essere un fattore importante, una cosa di cui ci sarà bisogno visto che, spente le luci, la strada per arrivare alla salvezza è ancora lunga e difficile. Cesena si presenta al Pala Sammontana priva del suo coach Tassinari causa covid (auguroni di cuore di una veloce guarigione) e si trova davanti la voglia di rivalsa dell’Use dopo il ko di Alessandria. Il 4/4 al tiro pesante con cui inizia la gara (a segno Villa, Crespi, Ingrosso e Legnini) fa volare subito la Computer Gross sul 16-6 che Ingrosso trasforma nel 22-8. Cesena prova a rientrare ed al 10’ siamo 22-13. Il botta e risposta Crespi-Chiappelli riapre i giochi ma anche qui ecco puntuale la mitraglia dalla ‘lunga’ con Antonini, Crespi e Restelli: 37-20. Anche se il parziale si chiuderà sul 23-18 (45-31 all’intervallo), si capisce subito che i biancorossi non hanno intenzione di alzare il piede dal gas. Così è e, anche se Villa e Restelli commettono il terzo fallo, ci pensa il solito Crespi a firmare il 52-35. La gara si decide qui. Cesena si riavvicina fino al 52-40 dando l’impressione di prendere in mano la redini della partita, ma l’Use gliele strappa di mano con un parziale di 9-2 (Vanin e Crespi) e con Cesena che perde Dell’Agnello, espulso dopo un antisportivo ed un tecnico. Dopo il 65-44, al 30’ il tabellone dice 65-46 e da qui in poi si gioca solo per arrivare alla fine anche se i biancorossi, tanto per non perdere le buone abitudini, piazzano altre tre triple con Legnini, Sesoldi e Vanin che mandano le squadre al finale di 83-63.
83-63
USE COMPUTER GROSS Sesoldi 6, Legnini 11, Falaschi 2, Giannone ne, Mazzoni ne, Cerchiaro ne, Antonini 8, Ingrosso 7, Crespi 23, Villa 11, Vanin 6, Restelli 9. All. Corbinelli (ass. Valentino)
TIGERS CESENA Frassineti 11, Chiappelli 12, Terenzi 11, Pavicevic 17, Dell’Agnello 4, Battisti 2, Dagnello 1, Casali, Palazzi 1, Trapani, Alessandrini 4. All. Ruggeri (ass. Foschi)
Arbitri: Di Franco di Bergamo e Vastarella di Napoli
Parziali: 22-13, 45-31 (23-18), 65-46 (20-15), 83-63 (18-17)

USE Basket

Nessun commento

Powered by Blogger.