Header Ads

Ottava vittoria consecutiva del Gas and Heat Cus Pisa che supera anche Carrara e termina da imbattuto la prima fase


Gas and Heat Cus Pisa - Audax Carrara 76 – 66 (24/25 -18/18 - 11/17 - 22/7)
Gas and Heat Cus Pisa : Fiorindi 12, Benini 16, Quarta 12, Siena 11, Giovani 5, Mangoni, Lazzeri Alberto 10, Lazzeri Andrea 4, Giannelli 3, Raimo 3. All. : Walter Angiolini
Audax Carrara : Tealdi 6, Melosi 17, Riccardi 4, Taylor, Melegari 6, Menconi 10, Viola 10, Giusti, Lulli, Mezzani 13, Ferla, Lulli, Tosi. All. : Cristelli
Che non sarebbe stata una partita facile l'avevamo già anticipato in sede di presentazione del match. Del resto Carrara si presentava al PalaCus pisano con l'entusiasmo e la serenità di chi, in settimana, aveva avuto la conferma del passaggio alla fase successiva al posto di Pontedera alle prese con i tanti problemi derivanti dall'emergenza sanitaria. Dall'altra parte gli universitari "costretti" a vincere per presentarsi alla seconda fase nel migliore dei modi, scesi in campo privi sia di Andrea italiano principale terminale offensivo della squadra che di Angelo La Sala, entrambi fermi per problemi fisici emersi negli ultimi due allenamenti. Inevitabilmente ne è uscita una partita equilibrata dove nei primi due quarti hanno prevalso gli attacchi su difese poco determinate (42 a 43 il punteggio all'intervallo per gli ospiti). Nello spogliatoio coach Angelini chiedeva alla squadra di serrare le fila ed iniziare a giocare con maggiore intensità cercando di limitare gli avversari. E dopo un terzo quarto dove i padroni di casa trovavano grande difficoltà in fase offensiva, consentendo a Carrara di portarsi sul +8, nell'ultima frazione, finalmente, la squadra, con una difesa a zona che irretiva le trame offensiva degli apuani, riusciva a distendersi in attacco soprattutto con un incontenibile Luca Benini che piazzava un finale importante (12 punti nell'ultimo quarto per lui) che consentiva al Cus Pisa, con un parziale di 22 a 7, di mettere la freccia e di superare gli avversari fino al +10 finale. Ma ancora una volta si è avuta la conferma della forza di un gruppo che, fino ad oggi, è sempre riuscito a far fronte alle difficoltà ed alle assenze grazia ad uno sforzo di tutto il collettivo che appare ottimamente motivato e disposto in campo da coach Walter Angiolini, vero valore aggiunto in questa splendida stagione degli universitari. Tra i singoli, detto dell'MVP Benini, ottima la prova di Francesco Fiorindi tornato ad essere il direttore d'orchestra della squadra dettandone tempi e ritmi di gioco con grande maestria. Ottime anche le prove di Luca Siena che sta tornando ad essere il "bombardiere" che tutti conosciamo, di Ludovico Quarta e di Alberto Lazzeri. Un elogio particolare spetta a Jacopo Giannelli il "pulcino" della squadra, schierato nel quintetto di partenza che si è fatto trovare pronto all'appuntamento, a conferma dell'ottimo lavoro che sta svolgendo. Un ragazzo che, ne siamo certi, saprà far bene anche nel prossimo campionato under 20 che partirà a metà maggio e che vedrà il Cus Pisa ai nastri di partenza con un proprio team allenato da coach Andrea Giuntoli. Per il Gas and Heat, quindi, la soddisfazione di chiudere la prima fase da capolista imbattuta con un record da incorniciare di otto vittorie su altrettanti incontri. Ma i festeggiamenti dureranno lo spazio di questo fine settimana perché da lunedì prossimo si tornerà a sudare in palestra con la consapevolezza di aver dominato il proprio girone e la voglia di confrontarsi con le migliori tre dell'altro (Quarrata, Mens Sana Siena e la vincente dell'incontro tra Laurenziana Firenza e Costone Siena) puntando a raggiungere uno dei quattro posti che daranno diritto a disputare i play offs per la promozione in C Gold.

Cus Pisa Basket

Nessun commento

Powered by Blogger.