Header Ads

Capitan Meini non cerca scuse: "Vogliamo riscattarci e tornare credibili" .


Il Capitano ha smaltito i suoi acciacchi ed è pronto a guidare la truppa verso le battaglie che ci attendono nella seconda fase. Battaglie sportive ovviamente, ma la sua esperienza non può non suggerirgli che quando si lotta per la salvezza il clima in campo non è da club del tennis inglese, e che ogni partite nasconde mille insidie. -Guido, con quale spirito affrontato la seconda fase, sapendo che non era l'obiettivo stagionale? "Lo spirito di chi vuole riscattare una prima parte sotto le aspettative, di chi vuole dimostrare che al completo il risultato della prima fase sarebbe stato diverso. Ovviamente non cerchiamo scuse e rispettiamo il risultato del campo, ma adesso dobbiamo cambiare marcia, vincere più partite possibili e costruire basi per il futuro” -Quali sono gli errori commessi nella prima fase che non dovete ripetere? “Beh, la lacuna principale è stata la difesa, nella nostra metà campo non siamo stati quasi mai competitivi ed in grado di contenere gli avversari, tant'è che poi tutti hanno capito che attaccandoci uno contro uno saremmo andati in difficoltà. Nelle ultime partite della prima fase siamo migliorati parecchio ma ora dobbiamo fare ancora meglio, difendere di squadra e aiutarci, la solidità difensiva è la base da cui ripartire”. -Cosa puoi dirci della partita di domenica contro Synergy? Quali sono i pericoli principali? “Lascio a Jack l'onere di presentare l'avversario, ma io ti posso rispondere che siamo noi che dobbiamo andare in campo e farci rispettare da qualsiasi avversario, imporre la nostra aggressività e determinazione. Sappiamo che ci attendono otto battaglie ma noi le affronteremo con umiltà e voglia di riscatto, dobbiamo riacquisire il rispetto e la credibilità dei nostri tifosi”.

Montecatiniterme Basketball

Nessun commento

Powered by Blogger.