Header Ads

La Toscana Food batte Prato e vede la salvezza


Continua la marcia immacolata della Toscana Food nelle partite casalinghe; dopo aver regolato Montecatini e Lucca, la truppa di Marco Aprea riserva lo stesso trattamento a Prato, che pure arrivava al “PalaMacchia” sull'onda di due vittorie consecutive. E che la sfida con i lanieri non sarebbe stata semplice lo si è capito subito; gli uomini di Pinelli sono partiti forte, infilando un parziale di 7-0 che ha costretto la Toscana Food ad inseguire. Un margine che Prato ha mantenuto fino al termine del primo quarto, chiuso sul 17-11, e caratterizzato dalle basse percentuali dei due attacchi, grazie anche alle rispettive, ottime, difese. Un refrain che non è cambiato nei secondi 10' di giochi, con le due squadre che stentavano maledettamente a trovare la via della retina avversaria; a metà partita il parziale era di 36-30 per Prato. Le difficoltà offensive sono ben testimoniate dalle percentuali di metà partita: 14/38 per gli ospiti (38,9 %), addirittura 11/30 (36.7 %) in casa Toscana Food, con appena una “tripla” realizzata su 12 tentativi. Al rientro dall'intervallo lungo Prato, così come aveva fatto in avvio di partita, parte sgommando, appoggiandosi sul suo pivot Vannini; gli uomini di Pinelli spingono la Toscana Food fino al -12, sul 33-45, sembra il break decisivo, ed invece da quel momento i labronici cambiano passo. Grazie alle triple di Filippo Paoli e Malfatti aumentano la produzione offensiva, riportandosi a -6 all'ultimo intervallo. I 10' finali sono vietati ai deboli di cuore,la Toscana Food, trascinata da un Malfatti in formato deluxe, infila un parziale di 7-0 mettendo per la prima volta la testa avanti, sul 50-49, grazie anche alla mossa estratta a sorpresa dal cilindro di coach Marco Aprea che chiama una difesa 1-3-1 molto adeguata che mette in estrema difficoltà l'attacco ospite. Da lì in poi è emozione pura, la Toscana Food sembra mettere in ghiaccio, grazie ad un ritrovato Mazzantini, i due punti sul 58-52, ma Prato replica con un parziale di 6-0 che riporta tutto in parità a 3' dal termine. Nella volata finale, però, la Toscana Food è più lucida e porta a casa due punti di capitale importanza nella corsa alla salvezza. Una vittoria arrivata principalmente grazie ad una ottima difesa, nel secondo tempo Prato ha realizzato appena 29 punti, che ha sterilizzato i problemi offensivi palesati nei primi 30' di gioco. Tra i singoli bene Malfatti, 13 dei suoi 15 punti sono arrivati dopo l'intervallo, ed il solito Filippo Paoli, 14 per lui, glaciale nel realizzare i tiri liberi decisivi nell'arroventato finale.
Le parole di coach Aprea
E' un Marco Aprea felice per la bella vittoria della sua squadra, che commenta con queste parole: “Questa vittoria mi regala tanta soddisfazione; come avevo preventivato alla vigilia, è stato un match difficile, anche per la grande importanza della posta in palio. Abbiamo trovato due punti fondamentali per la salvezza. E' stata una partita molto nervosa, con loro che sono partiti molto bene, arrivando ad avere fino a 12 punti di vantaggio. La mia squadra però non si è persa d'animo, ha difeso benissimo, passando dalla uomo, alla match up ed alla 1-3-1, ha aumentato le percentuali in attacco, trovando, alla fine, una vittoria più che meritata.”
Toscana Food Pallacanestro Don Bosco Livorno - Dragons Prato 68-65
Toscana Food Pallacanestro Don Bosco Livorno: Mori 4, Mezzacapo, Carlotti, Maniaci. Ense 5, Filippo Paoli 14, Kuuba 5, Mazzantini 10, Vespasiani, Malfatti 15, Fantoni 7, Matteo Paoli 8. All. Marco Aprea, Ass. Gabriele Ricci e Daniele Giammalva.
Parziali: 11-17; 30-36; 43-49; 68-65.

#donboscolivorno

Nessun commento

Powered by Blogger.