Header Ads

Piombino batte Oleggio ed è a metà dell'opera


Si avvicina la salvezza, ma non è ancora fatta, si complica la strada per i playoff
Ad una sola partita dalla fine del campionato del Golfo, destino ancora incertissimo e non legato al solo risultato dei gialloblu contro Alba, ma anche agli incroci con gli altri risultati, Ancora aperta la classifica, con possibilità di piazzarsi, da un sognato ottavo posto, fino ai pericolosi dodicesimo e tredicesimo. Brutto avvio del Golfo che difensivamente concede troppo, a partire dal primo piazzato in solitudine di Seck, ad un Assui due volte dimenticato sotto canestro, ai tiri da tre concessi con troppo spazio ai tiratori De Ros e Giacomelli, risultato 18 punti subiti in 7’ di gioco. Coach Cagnazzo , che fino ad allora non aveva fatto cambi, prova ad inserire capitan Bianchi per dare più intensità difensiva, mossa azzeccata e Oleggio non segna più fino alla prima sosta, in attacco Venucci fa capire che è in serata e Piombino scavalca i novaresi, che erano andati anche sul più 5 e chiude il quarto sul 19 a 18. Il secondo quarto dsi apre con una bella azione del Golfo finalizzata da una bomba di Guaiana dopo uscita dai blocchi, la difesa pare più assestata e per metà quarto concede solo 4 punti agli ospiti, In attacco Piombino trova soluzioni da tutti i giocatori in campo e riesce, con un due più uno di Eliantonio, lanciato perfettamente in ripartenza da Venucci, a salire a più 10. Ma arrivano alcune distrazioni e Giancarli il neo acquisto dei piemontesi lancia la rimonta dei suoi, che in due minuti tornano a meno 2. Un Golfo che non riesce a dare continuità alla sua azione difensiva, subisce, come nel primo quarto 14 punti in 5’ nella seconda metà del parziale, ma Venucci e Turel danno sufficiente efficienza al reparto offensivo e riescono a contenere il ritorno dei viaggianti, chiudendo sul 42 a 36. Alla ripartenza Piombino sembra incapace di scrollarsi di dosso un Oleggio, come sempre ostico e si viaggia in sostanziale equilibrio per una buona metù quarto, con gli uomini di coach Pastorello che con un tecnico per proteste fischiato ad Eliantonio, arrivano anche a distanza aggancio, meno 3 al minuto 23. Ci pensa però il professor Eliantonio, con un paio di suoi fadeaway e le bombe di un ispirato e voglioso Venucci a lanciare l’allungo che risulterà decisivo, all’ultimo riposo il vantaggio gialloblu torna in doppia cifra, più 11, sul 63 a 52. Il Golfo avrebbe bisogno di incrementare anche una differenza canestri deficitaria, in vista di possibili arrivi in parità e in avvio di quarto finale pare in grado di riuscirci, più 17 a metà quarto, ma ancora un passaggio a vuoto, con 4 palle perse, dopo le sole 6 nei primi 35’ e molti errori al tiro, permettono ad Oleggio di risalire fino a meno 9 e solo grazie ad una bomba dalla grande distanza di Venucci sulla sirena, il Golfo ripristina la doppia cifra di vantaggio, per il 75 a 63 finale. Oleggio paga le scarsissime medie dalla distanza, 17% ed i molti falli commessi, principalmente su Venucci, l’uomo peggiore da mandare in lunetta. Per Piombino qualche passaggio a vuoto di troppo, che ha consentito ad Oleggio di rimanere in partita per quasi tre quarti. Vittoria mai a rischio, obiettivo raggiunto, ma traguardo playoff che si fa un po’ più lontano, per la vittoria di Cesena a Livorno, in compenso sembra molto più vicino quello della salvezza. Piombino infatti con la vittoria di oggi, ha messo sicuramente dietro già due squadre, già questo in fase di playout garantirebbe il fattore campo nella prima sfida, ma anche Oleggio dovrebbe essere dietro. Occorrerà però ora vedere cosa accadrà nello spezzatino dei recuperi, a partire da mercoledì e sabato, così forse domenica, prima della sfida finale con Alba, si potrà avere un quadro più chiaro della situazione, ma è bene sottolineare il forse, perché dopo quella data ci saranno ancora tre recuperi, che potrebbero rendere ancor più anomalo e contorto questo stranissimo campionato.
Solbat Golfo Piombino - Mamy Oleggio 75-63 (19-18, 23-18, 21-16, 12-11)
Solbat Golfo Piombino: Mattia Venucci 28 (2/4, 4/9), Giacomo Eliantonio 16 (6/10, 1/2), Mirco Turel 12 (3/6, 2/9), Camillo Bianchi 5 (1/3, 1/4), Vincenzo Guaiana 4 (0/1, 1/2), Giorgio Calvi 4 (2/2, 0/0), Niccolò Pistolesi 2 (1/3, 0/0), Saverio Mazzantini 2 (1/3, 0/0), Andrea Tracchi 2 (1/3, 0/1), Francesco Galli 0 (0/0, 0/2), Tommaso Mezzacapo 0 (0/0, 0/0), Nikola Carpitelli 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 14 / 20 - Rimbalzi: 39 5 + 34 (Mattia Venucci, Giacomo Eliantonio 7) - Assist: 17 (Mattia Venucci 7)
Mamy Oleggio: Olivier Giacomelli 14 (4/11, 2/8), Andrea Pilotti 14 (3/6, 1/6), Guglielmo De ros 8 (0/2, 1/6), Marco Giancarli 7 (3/4, 0/0), Omar Seck 6 (3/5, 0/0), Claudio Negri 5 (2/3, 0/5), Sophony Assui 4 (2/3, 0/0), Alberto Ielmini 3 (0/0, 1/3), Tommaso Somaschini 2 (1/2, 0/0), Michele Romano 0 (0/0, 0/1)
Tiri liberi: 12 / 15 - Rimbalzi: 41 5 + 36 (Claudio Negri 12) - Assist: 8 (Olivier Giacomelli, Andrea Pilotti, Omar Seck 2)

Stefanini Stefano (Ufficio Stampa Basket Golfo Piombino)

Nessun commento

Powered by Blogger.