Header Ads

Torna a sorridere Gas and Heat Cus Pisa


CUS PISA - MENS SANA 79-75 (19-18; 14-19; 23-16; 23-22)
Gas and Heat Cus Pisa: Fiorindi 10,Benini 19, Quarta 8, Giovani, Italiano 16,Mangoni 2, La Sala, Lazzeri Andrea 2, Lazzeri Alberto 15, Siena 7, Giannelli, Mariotti. All.: Walter Angiolini
Mens Sana Siena: Sabia 21, Monnecchi 5, Pannini 10, Manetti 5, Chiti 2, Collet 2, Gelli 7, Monacelli 8, Milano 4, Iozzi 8, Sprugnoli 3, Santini. All. Binella.
L'importante era tornare a vincere ed il Cus Pisa, reduce da due sconfitte di misura contro Quarrata e Costone, coglie l’obbiettivo portando a casa due punti assolutamente inutili ai fini della classifica finale dato che i pisani erano già sicuri della seconda posizione nella griglia play offs, ma fondamentali per il morale di una squadra che ha dimostrato di potersela giocare con chiunque. Che non sarebbe stato facile per i padroni di casa era largamente previsto, con i senesi che si giocavano le residue speranze di acciuffare un posto play offs. Ed in effetti la partita è scorsa sul filo dell’equilibrio per tutti e 40 i minuti risolvendosi solo nel finale grazie alla superiore qualità ed all’esperienza di giocatori quali Alberto Lazzeri, Benini, Fiorindi ed Italiano. L’inizio vede i padroni di casa approcciarsi al match in modo soft da un punto di vista difensivo con distrazioni e scarsa concentrazione che favoriva gli avversari che affondavano i colpi con grande facilità. Fortunatamente in attacco le prodezze di Italiano ( tre bombe consecutive da distanze siderali) e di Fiorindi tenevano in piedi la propria squadra. Nel secondo quarto le cose non miglioravano affatto anzi i nuovi entrati confermavano, con l’unica eccezione di Mangoni, la scarsa intensità difensiva vista nel primo tempino, lasciando l’inerzia della partita nelle mani degli ospiti che chiudevano il quarto sul +4 (33-37). Nell’intervallo la strigliata di coach Angiolini produceva un effetto positivo e gli universitari riuscivano a riportarsi avanti nel punteggio, senza mai riuscire, però, a piazzare l’affondo decisivo. Il merito va ovviamente anche al Mens Sana, protagonista di un’ottima partita, che non mollava mai trovando un Sabia in grande forma (21 per lui e top scorer dell’incontro). La partita si trascinava fino ad un finale punto a punto dove, come detto, la maggiore qualità ed esperienza di alcuni elementi faceva la differenza consentendo al Cus Pisa di portare a casa una vittoria molto importante dal punto di vista del morale e che consente di affrontare il prossimo match con Quarrata con più serenità. Tra i singoli molto bene Alberto Lazzeri che piazza anche la bomba decisiva dall’angolo chiudendo con un bel 6 su 8 da 2 ed 7 rimbalzi. Molto bene anche Luca Benini top scorer della sua squadra con 19 punti all’attivo e dominatore sotto le plancie con 12 rimbalzi catturati. A completare il quartetto Andrea Italiano super nel primo quarto, dove ha tenuto in partita la propria squadra e Francesco Fiorindi autore di giocate importanti, tornato ad essere il giocatore decisivo che tutti conosciamo. Prossimo appuntamento domenica 30 maggio (ore 18.00) a Quarrata per la partita che chiuderà la poule promozione. Dalla settimana successiva prenderanno avvio le semifinali che si giocheranno al meglio delle tre partite e, dove , con tutta probabilità, il Cus Pisa affronterà il Costone Siena e Quarrata il Folgore Fucecchio.

Gas and Heat Cus Pisa

Nessun commento

Powered by Blogger.