Header Ads

Il ritorno di Edoardo Pedroni e l'arrivo di Federico Tognacci a chiudere il roster


Innesti sulla base della freschezza e del dinamismo, voluti da coach Friso
Roster praticamente chiuso per la compagine gialloblu, infatti verrà completato con alcuni giovani provenienti dal vivaio. Con Venucci e Paolin si va a comporre un pacchetto di quattro giocatori che possono interscambiarsi nel ruolo di play e di guardia, ma ognuno con caratteristiche diverse, per poter adeguare la squadra a tutte le situazioni che si proporranno sul parquet. Questo il commento del coach su questi ultimi arrivi: "Il ritorno di Edoardo Pedroni e l'inserimento di Federico Tognacci sono figli dell'idea di avere più trattatori di palla possibili, per poter giocare a campo aperto e per sfruttare con il pick & roll le qualità balistiche del nostro pacchetto lunghi. Stesso ruolo, ma con caratteristiche diverse, Pedroni più rapido e con più tiro da tre,Tognacci con una fisicità diversa, con maggiore propensione all'arresto e tiro nei pressi dell'area. Sono ambedue giovani, con buoni margini di crescita, ma con esperienza oramai da veterani. "Pedro" ha lasciato il Basket Golfo due stagioni orsono, per tentare l’avventura in una big come Piacenza, si è messo in gioco, non più il bimbo di Piombino, ma un giocatore come tutti gli altri. Un avventura in cui si è tolto grandi soddisfazioni, con le vittorie in Coppa Italia e la promozione in A2 nella stagione appena terminata. Sicuramente esperienze che lo hanno fatto crescere, così come la guida di un allenatore molto bravo coi giovani, come Campanella e anche per la vicinanza con giocatori del calibro di Perin, Vico, Santiago Bruno: Nonostante una squadra imbottita di buonissimi giocatori, Pedro, si è ritagliato il suo spazio, giocando quasi 20’ di media nelle due stagioni in Emilia. Ora torna nella sua Piombino, con quella maglia che ha già indossato per 4 campionati, collezionando 124 presenze ed è molto carico e felice per questo suo ritorno. Queste le sue parole in merito: "Penso non ci siano tante parole per esprimere i miei stati d’animo di questi ultimi giorni. Dopo due anni di esperienza fuori, mi sono preso del tempo per riflettere su cosa fosse più giusto per me come giocatore e l’occasione di Piombino è stata quella più importante. La società sta allestendo un roster competitivo, che punterà a fare un campionato importante. Non vedo l’ora di iniziare questa nuova stagione con la squadra della mia città, con la speranza di raggiungere obbiettivi importanti e togliersi tante soddisfazioni. Un saluto a tutti i tifosi gialloblù, ci vediamo tra poco !!!" Federico Tognacci è nato a San Marino il 19 aprile del 2000, giocatore dalla grande prestanza fisica, 195cm per 93kg, può per questo coprire fino al ruolo di ala ed è in grado di difendere sia sui piccoli che sui lunghi. Federico muove i primi passi giovanissimo sul parquet di Rimini, ma già per il suo primo campionato in under 13, si trasferisce nella vicina Santarcangelo, dove svolgerà quasi tutta la trafila delle giovanili e nel 2015/16, a soli 15 anni fa le sue prime presenze fra i senor, con i locali Angels, in serie B. Nel 2016/17 gioca il suo primo vero campionato senor, sempre a Santarcangelo in serie D, giocando anche in under 18 eccellenza, dove viaggia quasi a 20 punti di media. Nel 2017/18 entra nelle giovanili di Pesaro, con cui gioca l’under 18 eccellenza e si allena anche con la prima squadra. L’anno successivo oltre all’under 18 eccellenza, gioca in C gold col Bramante Pesaro, segnando quasi 10 punti di media e viene convocato 15 volte in prima squadra, in Legabasket. Nella massima serie prova l’ebrezza del debutto il 3 febbraio 2019 contro la Reyer, ma dopo il solo minuto giocato coi lagunari, ne gioca 11 la partita successiva contro l’Armani Milano, mettendo a segno anche una bomba, va ancora in campo contro la Vanoli Cremona e contro la Fiat Torino, collezionando, contro i piemontesi, la sua quarta presenza, per 27’ totali e mettendo a segno la sua seconda bomba in serie A. Nel 2019/20 arriva la chiamata di San Vendemiano, in serie B e con la concorrenza di Tassinari, non trova molto spazio, solo 13’. Nell’ultima stagione va a Giulianova, sempre in B e dopo un inizio con qualche problema fisico, che lo costringe ad un stop di un mese, una volta rientrato in squadra si ritaglia sempre più spazio in campo. Nella prima parte del campionato gioca infatti 17’, tirando però col 39% da tre e con l’88% ai liberi, nella seconda fase del torneo, gioca quasi 24’, con 8.1 punti di media. Da neo gialloblu queste le sue prime parole: "Sono molto contento di arrivare a Piombino. Fin dalla prima chiamata con coach Friso, ho subito percepito la serietà e l'organizzazione della società. Tutte le persone che mi stanno vicino e a cui ho chiesto un parere, mi hanno consigliato questa piazza, descrivendola come un ambiente stimolante e adatto alla mia crescita personale e professionale. Sono un ragazzo molto ambizioso e sono fiducioso del fatto che ci siano tutte le premesse per raggiungere sia gli obiettivi di squadra, sia i miei personali."

Stefanini Stefano (Ufficio Stampa Basket Golfo Piombino)

Nessun commento

Powered by Blogger.