Header Ads

Tris di conferme per il Basket Golfo Piombino


E fanno nove per Camillo Bianchi
Arriva la conferma del capitano, che può così rincorrere il record di presenze
Prosegue la lunga storia gialloblu di Camillo Bianchi, nono campionato con questa casacca, non più un semplice giocatore, ma un autentica bandiera. Già recordman per quanto riguarda i gettoni di presenza in gialloblu in serie B, con 230 presenze, punta, senza nasconderlo, al record assoluto di 262, del suo amico Giacomo Guerrieri. La sua voglia di raggiungere questo traguardo, è la dimostrazione di quanto tiene a questa maglia, di quanto vuol bene a questa città e non smette mai di dimostrarlo sul campo. Autore di un gran finale di campionato, in cui il ragazzino con le mani quadrate arrivato a Piombino tanti anni fa, ha dimostrato di esser diventato un giocatore di qualità. Ma non scorda mai le sue origini e ancora non si sente arrivato, in ogni allenamento vuol continuare ad impegnarsi per crescere e in ogni partita si sporca ancora le mani per difendere duro sull'avversario di turno. E' Camillo il nostro Camillo, il nostro capitano.

Mattia Venucci è pronto a tornare ad infiammare il Palatenda
Conferma scontata per il forte play, che non vede l'ora di riabbracciare i tifosi
Per lui il ritorno a Piombino è anche una scelta di vita, questi sono i suoi territori, qui sono i suoi affetti e qui vuol tornare a vedere quella splendida tifoseria, di cui nell'anno del suo decollo verso la A2 si era innamorato, lasciandola a malincuore, con un arrivederci e non un addio. Dopo un annata vissuta fra mille problemi e senza tifo sugli spalti, il suo desidero è di rivedere quell'entusiasmo e quella gioia, sensazioni che lui è capace di accendere con le sue prodezze. Inizia il suo terzo campionato in maglia gialloblu, il secondo consecutivo, colori con cui ha segnato già 867 punti, alla eccezionale media di 17 a partita. Come lui, di sicuro anche i tifosi non vedono l'ora di abbracciarlo, di esultare per le sue bombe, per le sue penetrazioni, per le magie che solo lui è in grado di fare.

Un Edoardo Persico sempre più piombinese
Alla sua sesta stagione sul promontorio è oramai un punto fermo della squadra
Dopo il passaggio a Piacenza in A2, nel 2015/16, quattro stagioni consecutive al Palatenda e ora si appresta a cominciare la sua quinta. Con 136 presenze e quasi 1500 punti segnati, alla media di 10.8 a partita, è ancora uno dei migliori centri in circolazione. Un baluardo difficilmente sormontabile a difesa del canestro gialloblu e un maestro nei movimenti da sotto, presso quello avversario, senza trascurare una mano morbida nel tiro dalla media e ai liberi, che pochi lunghi hanno. Ha passato un annata, l'ultima, in cui al covid, che l'ha visto fra quelli che più pesantemente lo hanno subito, si è aggiunto anche un infortunio nella seconda parte di stagione, che l'ha costretto a saltarla quasi completamente. Tutto questo fa si che si ripresenti ai blocchi di partenza con tantissima voglia di riscattare questa anomala stagione e di tornare protagonista, per i suoi tifosi e per quella che oramai è diventata la sua seconda città.

Stefanini Stefano (Ufficio Stampa Basket Golfo Piombino)

Nessun commento

Powered by Blogger.