Header Ads

I ragazzi di coach Bini si impongono nel derby contro la Maginot Basket Siena

Advinser Basket Asciano: Lorenzoni 10, Losigo L. 4, Falcai 6, Carapelli 4, Mucci 24, Falchi R. 14, Losigo R., Cacioli 6, De Marco, Falchi L. 2, Mazzi 2, Catoni. Allenatore: Bini Vice Allenatore: Guerrini.
Maginot Basket Siena: Bindi, Calvellini20, Cannoni 4, Pagano 3, Fatucchi 7, Costantini 13, Eusepi 9, Monciatti 3, Chierchini 2, Ravenni 1, Malentacchi, Fattorini n.e.. Allenatore: Papi Vice Allenatore: Totaro.
I ragazzi di coach Bini si impongono nel derby contro la Maginot Basket Siena, al termine di una gara a dir poco tirata che ha visto le due compagini affrontarsi a viso aperto senza risparmiarsi. La due squadre iniziano la gara concedendo qualche facile canestro agli avversari ma è Asciano che mette la testa avanti, grazie a una difesa precisa e alcune palle recuperate che vengono finalizzate da altrettanti contropiedi. Alcune ulteriori giocate difensive di Falcai e compagni permettono ad Asciano di arrivare anche al doppio vantaggio (21-11) all’ottavo, prima di essere rintuzzati dai senesi fino al 23-18 alla fine del primo quarto. I cambi fatti dai due coach non riescono a cambiare l’inerzia della partita, l’intensità è evidente da parte di entrambe le parti e un ulteriore tentativo di prendere vantaggio da parte degli ascianesi viene respinto, fino al controsorpasso da parte di Maginot proprio nell’ultima azione del primo tempo (36-38). Al ritorno in campo Maginot sembra più pronta e reattiva, prende le misure all’attacco ascianese e riesce a guadagnarsi falli e tiri liberi che creano un solco tra le due squadre, fino al massimo vantaggio di 9 punti sul 44-53. E’ da questo momento che invece Asciano ritrova le energie e comincia il recupero, a cavallo tra la fine del terzo tempino e l’inizio del quarto. L’inerzia a questo punto è tutta dalla parte di coach Bini e dei suoi ragazzi. Nonostante le uscite per infortunio di Catoni e Riccardo Falchi, Asciano continua a frenare gli attacchi della Maginot con una difesa efficace e puntuale (sia individuale che di squadra), tornando a rubare palle e segnare in contropiede. La maggiore lucidità degli ascianesi è la vera arma vincente che porta al break decisivo fino al punteggio finale di 72-62. Dopo la sconfitta subita lo scorso mercoledì col Biancoblu Firenze, riprende quindi la marcia della squadra delle crete, che con questa vittoria si riporta in vetta alla classifica scavalcando proprio i senesi di Maginot. Si tratta quindi di una vittoria importantissima, non solo perché arrivata al termine di un derby tra due squadre che si conoscono molto bene, ma soprattutto perché giunta contro una delle più quotate formazioni del nostro girone per la vittoria finale e il salto in C Silver. Questo risultato deve dare ancora maggiore fiducia nei ragazzi per i prossimi impegni in arrivo, con la consapevolezza che il parquet di Asciano è ancora imbattuto e lotteranno perchè lo rimanga per diverso altro tempo.

#basketasciano

Nessun commento

Powered by Blogger.