Header Ads Widget

La Vismederi Costone torna alla vittoria superando l’Invictus Livorno 74-61


VISMEDERI COSTONE: Mencherini N. 8, Bruttini 17, Lucas Silveira 8, Ondo Mengue 16, Mencherini L. 2, Ricci 11, Angeli 2, Franceschini 8, Nupieri 2, Picchi, Piattelli ne, Filipovic ne. All. Fattorini
INVICTUS LIVORNO: Tellini 1, Bertolini 17, Melosi 18, Marini 3, Casarosa, Morucci 11, Volpi 6, Odagwe, Pappalardo 2, Vincenzini 3, Nannicini ne, Mannucci ne. All. Vincenzini
ARBITRI: Salvo e Cima
Parziali: 22-15, 36-28, 60-42
Torna alla vittoria la Vismederi Costone che al PalaOrlandi regola i conti con l’Invictus Livorno, fanalino di coda della C Silver, ma che fino all’ultimo ha tenuto in apprensione i gialloverdi. Senesi sempre in controllo gara, fin dalle battute iniziali dove Ondo Mengue e Bruttini dall’arco sorprendono la difesa avversaria, mentre in difesa ci pensa Silveira con le sue 3 stoppate consecutive ad arginare la manovra degli ospiti. Al 7’ è già 16-5, ma i labronici non demordono e anche sul 31-20 del 15’, dimezzano lo svantaggio con grande determinazione (31-25 al 18’). L’infortunio occorso a Tellini complica i piani a coach Vincenzini che però sprona i suoi che vanno alla pausa lunga sotto di 8 lunghezze. Alla ripresa del gioco ancora Bruttini e Ondo Mengue, quest’ultimo sempre più uomo squadra, creano un nuovo allungo in doppia cifra (46-33 al 25’), ma Melosi e Bertolini non demordono. La Vismederi viaggia grazie anche all’apporto di un concreto Ricci e i 7 punti di fila di Bruttini scavano un solco importante che alla 3^ frazione si stabilizza su un +18 tutto di marca senese. Sembra fatta, ma il 4° fallo di Silveira mette ansia a coach Fattorini che predica maggiore concentrazione, ma l’Invicuts non ci sta a perdere e in un amen è sul -10. Ci pensa Franceschini a rimettere le cose a posto con due bombe glaciali, ma Livorno recupera ancora (70-61 al 37’); provvidenziali nel finale le due catture offensive di Silveira, trasformate in canestri che risulteranno fondamentali per la vittoria.

Costone Siena

Posta un commento

0 Commenti