Header Ads

Partita spettacolare al PalaCarnera, la Gtg Pistoia si arrende a Udine sul traguardo


La Giorgio Tesi Group Pistoia esce a testa altissima dal PalaCarnera, sconfitta dall’Apu Udine per 88-83 al termine di una gara di rara intensità, con un altissimo livello tecnico e tattico. I bianconeri si aggiudicano così lo scontro al vertice nel girone verde di Serie A2 Old Wild West, giocandosela alla pari con una delle grandi favorite per la promozione nella massima serie. Le due migliori difese del campionato lavorano bene, ma gli attacchi fanno altrettanto regalando giocate d’alta scuola, break e contro-break, sorpassi e contro-sorpassi. Nel tiratissimo finale la spuntano i padroni di casa, ma per i biancorossi di coach Brienza ci sono solo applausi.
PRIMO TEMPO. Al PalaCarnera il primo vantaggio pistoiese arriva grazie alla tripla di Saccaggi, dall’altra parte Walters e Ebeling rispondono per le rime (8-3). Pistoia va ancora a segno dalla lunga con Utomi, Udine fa ancora male nel pitturato. Le giocate di Johnson, Wheatle e Utomi riportano avanti la Giorgio Tesi Group, contro-sorpasso dei friulani con due canestri del grande ex di giornata, capitan Antonutti. Nel finale i bianconeri accelerano con la bomba di Giuri, ma Johnson ne mette 5 consecutivi tenendo lì i suoi: 21-19. Riismaa si iscrive al referto firmando la parità, ma Esposito e Cappelletti piazzano subito un parziale di 5-0. Pistoia non fa drammi e rimette il naso avanti con un contro-break di 6-0 confezionato da Wheatle, Utomi e Riismaa, Udine va con Giuri e Antonutti (31-27). Partita bellissima e molto intensa: anche Magro si sblocca per la Giorgio Tesi Group, poi Wheatle replica ad Antonutti. Nel finale Magro e un Riismaa versione deluxe riportano i biancorossi a un possesso di distanza, ma sulla sirena Lacey sgancia un missile pesantissimo: si va al riposo sul 42-37.
SECONDO TEMPO. Wheatle (primo in doppia cifra) e Cappelletti inaugurano la ripresa delle ostilità, poi Walters fa segnare il massimo vantaggio locale (+8). Pistoia si aggrappa a Saccaggi, che ne mette 5 consecutivi per tornare a contatto, poi il solito Wheatle dalla lunetta scrive il -1, infine la bomba di Johnson vale il nuovo sorpasso (10-0 il break). Udine si scuote dall’arco con Giuri e Cappelletti, Jazz e Sacca non sono da meno e ne infilano altrettante: in mezzo il primo centro di Del Chiaro e un’altra magia di Lacey. Nel finale Wheatle va a schiacciare per la Gtg, Pellegrino impatta ma l’inglese volante è inarrestabile e sulla sirena fa segnare il tap-in vincente: 63-65. Cappelletti dalla spazzatura trova una tripla da casa sua che riporta avanti Udine, Pistoia trova la parità a cronometro fermo. La solita grande difesa vale il contropiede finalizzato con la correzione di Riismaa, Walters lavora bene nel pitturato e fa 70-70. L’estone è glaciale dalla lunetta, idem Italiano dall’altra parte. Giuri timbra l’ennesimo cambio di guida, Johnson sale in cattedra e fa altrettanto con due magie, Antonutti annulla tutto dalla linea della carità. Friulani avanti con la decisiva rubata di Cappelletti, poi Giuri mette la sua quarta tripla di giornata spezzando le gambe alla Gtg. Al fallo sistematico la spunta l’Apu, chiudendo sull’88-83 una gara bellissima.
OLD WILD WEST UDINE GIORGIO TESI GROUP PISTOIA 88-83
(21-19, 42-37, 63-65)
UDINE Cappelletti 17, Walters 14, Pieri, Antonutti 14, Esposito 4, Giuri 21, Nobile 2, Bertolissi, Pellegrino 3, Italiano 2, Lacey 7, Ebeling 4. All. Boniciolli.
PISTOIA Della Rosa, Utomi 7, Divac, Saccaggi 15, Del Chiaro 5, Magro 6, Allinei, Johnson 19, Wheatle 19, Riismaa 12. All. Brienza.
ARBITRI Gonella, Yang Yao, Longobucco.
NOTE Parziali 21-19, 21-18, 21-28, 25-18. Fuori per 5 falli: Walters, Utomi.

Pistoia Basket 2000

Nessun commento

Powered by Blogger.