Header Ads Widget

Il Costone si prepara ad affrontare Empoli, Francesco Borsi: “Importante staccare la spina e ripartire”


Quella che sta volgendo al termine è stata una settimana particolare in casa Costone che è reduce dalla prima vittoria in un derby con la Mens Sana dal 1966. Tuttavia, non c’è tempo per rilassarsi ed i gialloverdi ora sono chiamati ad un’altra fatica, l’ultima dell’anno, tra le mura amiche del PalaOrlandi contro la Sesa Biancorosso Empoli. La formazione empolese può vantare fin qui uno score di 6 vittorie, l’ultima conquistata a Pontedera sabato 11 dicembre, e 5 sconfitte. Costone ed Empoli si affronteranno a Siena domani, domenica 19 dicembre, alle 18. “Le caratteristiche di Empoli sono particolari e ci possono mettere in difficoltà” spiega Francesco Borsi, allenatore che insieme a Federico Ferrini compone lo staff tecnico di David Fattorini. “Sono una squadra giovane – prosegue Borsi – che fa dell’aggressività e della corsa le loro armi principali. Noi dovremo essere bravi a incanalare fin dalle prime battute la partita sui binari a noi congeniali e proveremo a farlo”. “Noi in settimana abbiamo provato – aggiunge ancora Borsi – a staccare la spina e resettare tutto. Sarebbe un errore farci prendere dall’euforia della partita della scorsa settimana, un errore che ci potrebbe portare a pensare che dopo aver vinto il derby, le altre siano partite facili”. Migliora anche la situazione dell’infermeria, come chiarisce anche il tecnico: “Sia Silveira che Niccolò Mencherini si sono allenati regolarmente durante la settimana. A questo punto aspettiamo Angeli che sta aspettando l’esito dei controlli ma al momento è out”. A Francesco Borsi fa eco il suo collega Ferrini, che aggiunge: “È normale che ci sia tanto entusiasmo dopo la partita della scorsa settimana. Noi abbiamo provato ad azzerare tutto, perché una sconfitta vanificherebbe tanto dei nostri sforzi. Noi dovremo essere bravi a trovare il punto di equilibrio corretto: non dobbiamo adagiarsi sulla vittoria ma sarà comunque importante sfruttare la giusta dose di entusiasmo”.

Costone Siena

Posta un commento

0 Commenti