Header Ads Widget

La Toscana Food Don Bosco si arrende a Legnaia


La Toscana Food ci prova contro Legnaia, ma alla fine deve arrendersi alla maggior caratura degli ospiti. Determinante, ai fini del risultato, il blackout offensivo accusato dai ragazzi di coach Gabriele Ricci nel secondo periodo, quando, subito dopo aver fatto registrare il massimo vantaggio, sul 21-14, hanno incassato un parziale di 17-1 che ha ribaltato l’inerzia della partita, consegnando agli ospiti di prendere una decina di punti di vantaggio, margine poi mantenuto fino al termine, nonostante i generosi tentativi della Toscana Food Don Bosco di ridurre il gap.
LA CRONACA
In casa Toscana Food Don Bosco, coach Gabriele Ricci si affida al quintetto composto da Ciano, Paoli, Mazzantini, Mori ed il veterano Malfatti; risponde coach Zanardo per Legnaia, scegliendo Scampone, Gobbato, Nardi, Del Secco e l’albanese Nikoci. Il primo canestro è della Toscana Food, una tripla di Mazzantini, poi i labronici incappano in un blackout offensivo, appena un punto realizzato nei successivi 4’ di gioco e Legnaia prende 4 lunghezze di vantaggio, margine subito rintuzzato da un altro “tre punti” di un ispirato Mazzantini e da un canestro di Ciano. Da lì in poi, il primo periodo si snoda sui binari di un sostanziale equilibrio, fino al minibreak finale che regala alla Toscana Food 4 punti di vantaggio, sul 16-12. Il canovaccio della partita non cambia nel secondo quarto; le due difese hanno la meglio sui rispettivi attacchi, con la Toscana Food che allunga sul +7, fino al blackout offensivo dei padroni di casa che consente agli uomini di Zanardo di piazzare un parziale di 17-1 che permette a Legnaia di chiudere i primi 20’ con un vantaggio di ben 9 lunghezze, sul 31-22. Anche le percentuali di metà partita evidenziano la differenza al tiro delle due squadre: la Toscana Food Don Bosco ha tirato con il 29,6 % (8/27), nettamente inferiore al 44,8 (13/29) di Legnaia, che vince, per 22-17, anche il conto dei rimbalzi catturati. Negli spogliatoi coach Gabriele Ricci si fa sentire, la Toscana Food prova a reagire, anche difendendo a zona, una 2-3, ma Legnaia ribatte colpo su colpo e negli ultimi minuti del periodo amplifica il proprio vantaggio, andando all’ultima pausa avanti di 13 lunghezze, sul 52-39. In avvio del periodo finale, ad uscire meglio dai blocchi è Legnaia, che aumenta il proprio vantaggio fino a 18 lunghezze, a 7’15” dalla sirena finale. Margine agevolmente controllato dai ragazzi di Zanardo, nonostante i generosi tentativi della Toscana Food di rientrare in partita, fino alla sirena finale, con il tabellone del “PalaMacchia” che recita 71-58 per gli ospiti. Per quanto riguarda le prestazioni individuali, in una serata dalle mani gelide, da segnalare i 16 punti di Mazzantini, con un bel 7/11 dal campo.
Toscana Food Pallacanestro Don Bosco Livorno – Olimpia Legnaia 58-71
Toscana Food Pallacanestro Don Bosco Livorno: Mori 2, Carlotti, Maniaci, Mancini 9, Schiano 3, Morando 2, Ciano 11, Mazzantini 16, Gamba, Malfatti 5, Balestri, Paoli 10. All. Gabriele Ricci, Ass. Federico Tosarelli e Simone Sanna.
Parziali: 16-12; 22-31; 39-52; 58-71.

#donboscolivorno

Posta un commento

0 Commenti