Header Ads Widget

Chiusi sfida Stella Azzurra, Bassi: “I ragazzi vogliono rispondere”


Conferenza stampa di presentazione della ventesima giornata del Girone Rosso della Serie A2 Old Wild West, che vedrà contrapposte Stella Azzurra Roma e Umana San Giobbe Chiusi. La partita è in programma per domenica 20 febbraio alle ore 18.00 al PalaCoccia di Veroli e sarà visibile con abbonamento sulla piattaforma LNP Pass. Chiusi arriva dalla sconfitta interna con Ferrara di mercoledì 16 che ha interrotto una serie di cinque successi consecutivi. La Stella Azzurra invece ha vinto nel turno infrasettimanale di recupero nella sfida delicatissima contro Fabriano, imponendosi nettamente con un margine di ventinove punti. Nel girone di andata la spuntò Chiusi dopo aver inseguito per oltre tre quarti di gara. L’Umana si aggiudicò l’intera posta in palio tornando alla vittoria dopo tre k.o consecutivi. A parlarne il Capo Allenatore della San Giobbe Chiusi Giovanni Bassi. Dopo aver rivisto la partita con Ferrara sono confermate tutte le sensazione negative del post gara? “Una brutta partita, poche idee, confuse e anche sviluppate male. Sicuramente non la avevamo preparata bene, loro invece hanno giocato alla grande. Andiamo avanti, guardiamo alla prossima. E’ stata una serata storta che dobbiamo metterci alle spalle” Come è stato affrontato l’argomento con la squadra? “Ho detto che sicuramente si può far meglio e che non ci deve essere la scusa della stanchezza. Comunque di guardare avanti con fiducia. Penso che due mesi fa, con la poca qualità di gioco espressa contro Ferrara, avremmo perso di venti punti. Invece mercoledì abbiamo avuto il tiro per andare al supplementare. Questo significa che comunque un po’ di solidità la abbiamo trovata e che anche in una brutta serata riusciamo a stare in partita. Guardare avanti con fiducia”. Stella Azzurra una squadra diversa rispetto all’andata. “Tanti cambiamenti ma, come storicamente fa la Stella Azzurra, una squadra piena di talento sia fisico che tecnico. Una formazione molto complicata per noi da affrontare perché in quasi ogni ruolo concediamo centimetri e chili. Dovremo stare molto attenti, cercare di recuperare energie perché sarà una battaglia notevole”. Il gap fisico c’è stato anche con altre squadre, ma siete riusciti spesso a superarlo. “Io credo che i ragazzi vogliano dare una risposta rispetto a mercoledì. Andiamo anche con grande serenità a giocarcela. Comunque credo sarà molto difficile e non sto raccontando barzellette. Ovvio che la posizione di classifica si vede, io penso che Stella Azzurra abbia un roster con tantissimo talento dentro ma anche con tantissima gioventù. Questo fa sì che abbiano tanti alti e bassi all’interno delle stesse partite. Però andare lì, classifica alla mano, sarebbe un grande errore. Noi siamo ben oltre le nostre aspettative, loro forse un pochino sotto e giochiamo in trasferta quindi credo ci sia un po’ meno differenza rispetto a quello che si possa pensare”. Quali saranno le chiavi? “Innanzitutto non far diventare la partita una sfida di atletica, perché sarebbe la loro. Dobbiamo essere bravi a controllare il ritmo. Sono a mani basse la squadra più forte del campionato a rimbalzo di attacco. Quindi non concedere secondi tiri e in attacco gestire bene ogni singolo possesso perché ogni palla persa e ogni tiro forzato contro Stella Azzurra diventa immediatamente un contropiede per loro. Servirà grande attenzione”.

San Giobbe Basket Chiusi

Posta un commento

0 Commenti