Header Ads Widget

Dany Basket, Herons troppo forti: i termali espugnano il PalaMelo


Una prestazione ottima non basta al Consorzio Leonardo Servizi e Lavori Quarrata per uscire con i due punti in tasca dal derby con gli Herons di Montecatini, che si confermano capolista del campionato sbancando il PalaMelo con il risultato di 66-84. Ma i rossoblù devono faticare per 35 minuti prima di avere ragione di un Dany Basket pronto a rispondere colpo su colpo. Tanti applausi al 40′ per entrambe le compagini. Sugli scudi nelle file biancoblu Toppo, autore di 23 punti, e Calugi, che chiude con 18.
LA CRONACA
Partenza lanciata per gli Herons, che dopo solo due minuti sono già avanti 2-9. Dopo un primo sbandamento, il Dany Basket reagisce, rispondendo presente alla fisicità dei termali con quattro punti consecutivi di Toppo. Coach Valerio ordina la zona 3-2 per provare a mettere un freno all’attacco dei rossoblù, in vantaggio 8-14 al 4’. Riccio, Calugi e Toppo accorciano a -3, non permettendo ai viaggianti di scappare. L’intensità sul parquet è altissima: non una sorpresa sul fronte Montecatini, mentre meraviglia la capacità di Quarrata di tenere testa da questo punto di vista agli avversari. I liberi di Toppo valgono il 21-23 del 10’. Casoni inaugura il secondo periodo con una bomba, alla quale replica immediatamente Baroncelli con la solita moneta. Il numero 12 potrebbe addirittura piazzare la tripla del sorpasso, ma il ferro lo beffa e gli Herons possono tirare un sospiro di sollievo. I biancoblu però restano attaccati, approfittando della serata di grazia di Calugi, che risulta un rebus quasi irrisolvibile per la difesa di Montecatini. Al festival delle triple si iscrive anche Riccio, che con otto punti di fila scrive 37 pari al 16’. Immenso il cuore dei mobilieri, che al 19’ per la prima volta nella gara mettono la testa avanti sul 40-39. Galli infila il canestro del sorpasso, ma l’ultima parola ce l’ha Riccio, che con i liberi regala il vantaggio ai suoi all’intervallo (42-41). I termali provano a uscire forte dagli spogliatoi con un 4-0, ma Baroncelli sigla la bomba del pareggio. Toppo segna anche il canestro del +2, che però viene seguito dal parziale rossoblù di 8-0. La tensione e l’intensità restano altissime: quella del PalaMelo, più che una partita di pallacanestro, assomiglia a un’autentica battaglia. E spesso l’arbitraggio lascia fortemente a desiderare. A interrompere il lungo digiuno di punti di Quarrata è Calugi (49-54 al 28’). Subito dopo Riccio riporta i suoi ad appena un possesso di distanza dagli Herons, che a 10 minuti dalla conclusione guidano nel punteggio sul 53-57. La quarta frazione viene aperta da Toppo per il nuovo -2 Dany Basket. La squadra di coach Barsotti non si fa irretire e tenta l’allungo decisivo con un break di 7-0 (55-64 al 32’). Toppo ha idee diverse e il suo gioco da tre punti significa -6. Le energie sembrano venire meno però in casa Quarrata, mentre gli ospiti non alzano affatto il piede dall’acceleratore e scappano sul +13. Calugi continua a essere un faro per i biancoblu, ma pare non bastare. Casoni appoggia il +14 (60-74), i padroni di casa hanno un ultimo sussulto con il canestro di Baroncelli del -9, ma è sempre Casoni a scrivere la parola fine al match, che va in archivio sul 66-84.
Dany Basket Quarrata – Herons Montecatini 66-84 (21-23, 42-41, 53-57)
Quarrata: Falaschi, Toppo 23, Cannone, Cantrè, Baroncelli 9, Calugi 18, Vettori, Riccio 16, Cukaj, Zucconi ne. All. Valerio.

Dany Basket Quarrata

Posta un commento

0 Commenti