Header Ads Widget

Finalmente Etrusca! È vittoria al Pala Crédit Agricole contro un’ottima Paffoni


La Patrie San Miniato - Paffoni Fulgor Omegna 71-60 (17-11, 40-26, 57-45)
La Patrie San Miniato: Mastrangelo 6, Lorenzetti 16, Ermelani NE, Guglielmi 6, Ciano NE, Benites 10, Candotto 5, Caversazio 3, Bellachioma 2, Capozio 7, Tozzi 16. All. Marchini. Ass. Regoli, Latini.
Paffoni Fulgor Omegna: Segala NE, Jokic NE, Turel 5, Santucci 14, Planezio 7, Burini 11, Balanzoni, Birindelli 6, Marchioli NE, Taddeo, Bushati 17. All. Fioretti. Ass. Contigiani, Fidanza.
Gara di carattere e caparbia quella dell'Etrusca stasera, che fa la voce grossa tra le mura amiche, dopo aver sempre condotto. Buona la partenza dei ragazzi di coach Marchini che impongono intensità e un buon ritmo. Apre il match una tripla dl nuovo arrivato Guglielmi, che scrive 6 punti totali a referto. Tiene botta Omegna con i canestri di Santucci che portano il primo quarto a chiudersi sul 17 a 11. Nel secondo quarto, le ampie rotazioni della formazione Sanminiatese hanno fatto si che l’intensità rimanesse alta ed associata ad una difesa aggressiva e puntuale, staccano Omegna fino al 40 a 26 all'intervallo lungo. Al rientro dagli spogliatoi i ragazzi di coach Fioretti alzano intensità e fisicità nella gara riuscendo, grazie ad una difesa molto più aggressiva, a concretizzare di più facendo impensierire Benites e compagni. Difficoltà che i padroni di casa riescono a tenere a bada anche grazie all'uso della zona che permette qualche recupero difensivo e relative azioni in contropiede. Al trentesimo il tabellone dice 57 a 45. L’ultima frazione è stato il quarto fondamentale per la vittoria. La stanchezza si faceva sentire ma i ragazzi della Rocca sono rimasti compatti nonostante a circa 3 minuti dalla fine una bomba di Burini ha portato Omegna a soli due possessi di distanza e costringendo Marchini al time out. La grinta e l’entusiasmo ritrovati dopo la prestazione sottotono vista a Piombino la scorsa giornata hanno portato ad una bella vittoria per i ragazzi di coach Marchini, Regoli e Latini che dimostrano di essere pronti alle sfide di questo campionato tosto e impegnativo. Testa adesso a domenica 13, ancora fra le mura amiche, contro Oleggio. "Sono orgoglioso di quello che i ragazzi hanno prodotto in campo. È stata un'ottima settimana di allenamento ma non sempre si riesce a riportare sul campo quanto costruito in settimana" le parole di coach Alessio Marchini a fine gara "Se poi consideriamo l'assenza di Quartuccio e le condizioni fisiche di Caversazio, la nostra gara acquisisce ancora più valore. Per tanti aspetti può essere considerata fino ad oggi la migliore di questa stagione.”

Etrusca Basket San Miniato

Posta un commento

0 Commenti