Header Ads Widget

Lavorare e crederci, gli obblighi dell'Use Computer Gross


Coach Corbinelli analizza il ko di Firenze. "Abbiamo giocato meglio, ma nei momenti decisivi il loro talento ha fatto la differenza. Ora dobbiamo lavorare ed avere fiducia di poter vincere". Domenica a Pavia
Nei momenti difficili come quello che sta attraversando l'Use Computer Gross la cosa fondamentale è restare calmi e contnuare a credere in quello che si fa. E' quello che fa coach Cosimo Corbinelli nell'analizzare il ko di Firenze nel derby di sabato, una sconfitta che, alla luce dei risultati di giornata, lascia i biancorossi al penultimo posto della classifica. "La partita è molto facile da analizzare - attacca il tecnico - noi abbiamo giocato nel complesso meglio di loro ma, quando riuscivamo a prendere in mano l'inerzia della gara, i nostri rivali hanno sempre fatto canestro, spesso con situazioni nelle quali è emersa la bravura di alcuni loro giocatori". Il riferimento a Passoni è evidente. "Ha fatto una serie di canestri da dietro l’arco uno piu difficile dell’altro, nonostante le nostre buone difesa. Poi ci sono stati alcuni altri momenti topici, come ad esempio una tripla di Marotta allo scadere dei 24 secondi. Sono situazioni che tagliano le gambe e nelle quali loro sono stati più bravi di noi che magari abbiamo costruito azioni migliori senza però riuscire a far valere tutto questo. Un'altra chiave di lettura sulla quale dovremo lavorare è rappresentata dalle troppe palle perse che abbiamo fatto. Da questo punto di vista serve più attenzione". I cali nel finale hanno un'origine fisica? "Non credo - ribatte - il problema è che in questo momento non abbiamo fiducia nel poter riuscire a vincere le partite e, nei momenti importanti della partita, lo accusiamo". "La classifica è brutta - conclude - ma è anche corta e quindi dobbiamo pensare a lavorare per uscire da questa situazione. All'andata, a questo punto, avevamo vinto una sola partita mentre ora, nel ritono, ancora nessuna. Quindi la strada è ancora lunga e continuiamo a lavorare per tirarci fuori da questo momento difficile".

USE Basket

Posta un commento

0 Commenti