Header Ads Widget

Gema batte Synergy Valdarno: 21esima vittoria stagionale


GEMA, VITTORIA CON SAN GIOVANNI VALDARNO PER INIZIARE BENE UN CICLO DI FERRO Gema Montecatini Basket – Synergy Basket Vadarno 83-77
MONTECATINI: Molteni 22, Ghiarè 3, Neri 9, Marengo 11, Rasio 29, Zampa 7, Bruni, Cei, Leone, Lai, Konatè NE. All. Del Re.
VALDARNO: Valle 21, Cherubini 9, Resti S., Veselinovic 25, Diaw 4, Marchionni 8, Sgura 7, Resti T. 3, Fornara NE. All. Caimi.
Arbitri: Cavasin e Piram.
Note: parziali 21-10, 47-34, 67-55.
Ventunesima vittoria (su 23 disputate) per Gema Montecatini, che con qualche patema nel finale controlla il ritorno di un combattivo Synergy Valdarno, capace di rimontare dal -17 fino al -4, prima dei canestri che sigillano il match siglati da Zampa e Rasio, con Lisandro a quota 29, sempre più dominatore dell'area colorata in una serata che conferma tutte le capcaità del lungo argentino. Inizio equilibrato, sul 7-10 c'è il timido allungo ospite a cui corrisponde un break di 14-0 con cui Gema va al primo riposo in scioltezza: Molteni imbuca 5 punti filati poi Rasio inizia a dettare legge in area. Lla Synergy scivola anche a -11 dopo la bomba di Neri, salvo poi recuperare terreno grazie al buon impatto di Sgura. Entra nel match anche Igor Veselinovic: i suoi punti valgono il -6 della Synergy e nelle difficoltà è ancora Tommy Molteni da Cantù a trovare punti e assist per i compagni: Neri e Ghiarè sparano da fuori e così San Giovanni resta oltre i dieci di scarto nonostante un Valle scatenato da 7 punti consecutivi. Il solito Rasio segna il canestro del tranquillizzante 47-34 al 20'. Una tripla di Marengo fissa il +17 al 23', massimo vantaggio di serata per Gema: il solito Valle riporta la Synergy a -12. A togliere le castagne dal fuoco per la Gema ci pensa, manco a dirlo, Tommaso Molteni, forse il migliore in campo, che riporta a distanza di sicurezza i rossoblù con un gioco da tre punti sul finire di terzo periodo. Non è finita: Veselinovic e Valle trascinano gli ospiti alla rimonta, che fa paura una prima volta al pubblico del Palaterme (73-68) con la tripla di Marchionni. Rasio firma un paio di giocate determinanti su entrambi i lati del campo e spinge ancora avanti la Gema. San Giovanni non molla e torna addirittura a due possessi di distanza con un’altra tripla del solito capitano Marchionni, ma prima Zampa e poi sempre “Ponti” ruba palla e vola per la schiacciata che chiude i conti per l’83-77 finale. Gema a 42 punti in classifica, due in meno degli Herons. E mercoledì al Palaterme alle 21 arriva il primo derby stagionale tutto montecatinese, nel recupero della quattordicesima di andata, con Herons "in casa" e Gema incerottata ma comunque pronta alla battaglia.

Matteo Baccellini
Ufficio Comunicazione - Gema Montecatini

Posta un commento

0 Commenti