Header Ads Widget

Il Bama supera Pontedera 79-67 e Sabato va a Fucecchio


BAMA: Salazar 12, Chiarugi 10, Lorenzi 13. Pellegrini 14, Del Frate 7, Creati 11, Bini Enabulele 7, Doveri 4, Ponzo 1, Pinzani. All. Giuntoli
PONTEDERA: Lemmi 7, Santini 12, Dabo 7, Minteh 11, Sane 2, Ndiaye 2, Meucci 12, Iyamu 6, Sestini 10, Bilous, Mancini. All. Ormeni
Il Bama vince, evviva il Bama. Ma i due punti colti con Pontedera sono stati tutt'altro che facili e appare lampante che con un rendimento del genere le prossime gare cruciali (Fucecchio, Costone Siena, Campi Bisenzio e Mens Sana Siena) saranno foriere di sonore sconfitte. Detto questo c'é sempre la speranza che i rosablu tornino a mordere in difesa per buona parte del match, e non per 5', e trovino il canestro con più continuità, fatto questo al momento deficitario per il calo di forma fisica di alcuni elementi. Ci sono anche segnali positivi in casa altopascese: in primis il rientro di Chiarugi, utilizzato a piccole dosi da coach Giuntoli per testarne l'affidabilità dopo 2 mesi di stop. L'ala altopascese ha risposto molto bene, per poi uscire bloccato dai crampi. Altra positività la buonissima prova di Marco Creati che pian piano sta ritrovando la condizione dopo un mese di assenza per covid. Last but not least il match di Pellegrini, preciso e concreto su entrambi i lati, indubbiamente mvp del match. La gara del Palabridge ha visto il Bama partire forte e chiudere sulla prima sirena doppiando Pontedera (24-12). Da lì un calo a 360°, ed un buon Pontedera, hanno fissato il punteggio dul 41-38 all'intervallo, poi sul 49-49, per poi vedere l'allungo altopascese fino al + 18 (79-61) nell'ultimo periodo. Ma c'é poco tempo per analizzare la gara. Sabato ore 21,15, i rosablu saranno ospiti della corazzata Fucecchio, un team fortissimo, dato per favorito dagli addetti ai lavori in estate, che al momento non sta raccogliendo in relazione al valore del roster costruito (quarto a due punti dal Bama). Una squadra esperta e completa in tutti i reparti con gli ex Orsini e Meucci punte di diamante, che sicuramente lotterà per il salto di categoria. Servirà un altro tipo di rendimento per tentare il blitz. Servirà ripetere il piano partita del match di andata finito 68-58 per il Bama. Servirà essere all'altezza, servirà avere orgoglio per la terza posizione conquistata da neopromossa. Evento inaspettato per chicchessìa.

Bama NBA Altopascio

Posta un commento

0 Commenti