Header Ads Widget

Una grande Chiusi si arrende a Udine. L’Apu passa 75-63


APU Udine – Umana San Giobbe Chiusi 75-63 (14-16; 17-18; 26-17; 18-12)
Udine Cappelletti 19, Walters 9, Mussini 15, Pieri, Antonutti 10, Esposito 2, Nobile, Pellegrino 1, Italiano 6, Lacey 9, Ebeling 4 Capo All. Boniciolli
Chiusi Criconia, Fratto 2, Musso 5, Biancotto, Medford 9, Cavalloro, Braccagni, Pollone 6, Wilson 14, Raffaelli 13, Possamai 4, Ancellotti 10 Capo All. Bassi Primo Ass. Fabrizi
Arbitri Alfio, Patti, Ciaglia
Di Medford il primo squillo da oltre l’arco dopo una serie di buone difese da una parte e dall’altra, poi Ancellotti per lo 0-5 in favore dell’Umana. Accorcia la bomba di Cappelletti, Ancellotti da sotto il ferro per il 3-7 poi sorpasso Udine con cinque punti ravvicinati. Ancora Ancellotti, ma Udine va avanti nuovamente con la seconda tripla di Cappelletti sul 11-9. Con i liberi l’APU incrementa salendo sul più cinque a due dalla fine del primo tempino. Accorcia Chiusi con Possamai, poi tripla di Raffaelli per il pari e, a fil di sirena, il contropiede di Wilson che vale il sorpasso sul 14-16. Di nuovo in campo, pareggia l’APU e poi torna avanti con la bomba di Cappelletti. Possamai si fa perdonare lo zero su due in lunetta riportando Chiusi meno uno, ma la tripla di Italiano ricaccia la San Giobbe indietro di oltre un possesso. Momento enorme per Udine da oltre l’arco, altra tripla e Bassi è costretto a chiamare tempo. Raffaelli spezza il parziale dei friulani con una gran bomba, poi Pollone per il meno due sul 25-23. Impatta il ventidue di Chiusi con una bella penetrazione poi nuovo vantaggio con Fratto e questa volta il time out è di Udine. L’APU spezza il parziale di 0-9, Wilson ai liberi firma il nuovo più due. Wilson è on fire: ancora punti per il diciannove dell’Umana che si porta sul 27-32 a poco meno di due minuti dalla pausa lunga. Non cambia il canovaccio, al rientro sempre Wilson e Chiusi ai trentaquattro. Sono i quattro punti ravvicinati di un grande Cappelletti a costringere Bassi a fermare le operazioni a quaranta secondi dalla fine del periodo. Il primo tempo va in archivio sul 31-34. Secondo tempo ed equilibrio che prosegue, Udine sorpassa sul 38-36 con la tripla di Mussini poi allunga con la penetrazione di Lacey e Bassi chiama time out. Botta e risposta tra Musso e Antonutti, sul ripiegamento ancora Chiusi da oltre l’arco con Wilson e 43-42 a cinque dall’ultimo intervallo. Non riesce l’Umana ad accorciare e Udine scappa sul più sei. Il terzo tempo si chiude 57-51. Primi minuti del quarto quarto con divario costante tra le due squadre. Udine scava il solco sfruttando l’imprecisione dei chiusini a ridosso della metà del periodo e sale oltre la doppia cifra sul 66-55. Udine in scioltezza e Chiusi in affanno, i friulani incrementano ulteriormente a due minuti e trenta dalla fine. Le percentuali condannano una Chiusi comunque padrona dei rimbalzi offensivi. Vince con merito Udine 75-63 ed accede alle semifinali di Roseto.
“Siamo dispiaciuti della sconfitta ma usciamo a testa altissima da questa competizione – le parole di Coach Bassi nel post partita. Udine è una grandissima squadra con un grandissimo allenatore e giocatori fantastici. Siamo orgogliosi della partita che abbiamo giocato e fino a quando abbiamo avuto benzina siamo riusciti a rimanere dentro. Avremmo avuto bisogno di percentuali migliori nel tiro da tre, però posso solo ringraziare i miei ragazzi per la partita che hanno giocato. Ci siamo superati cercando di stare testa a testa contro una squadra fortissima”.

San Giobbe Basket

Posta un commento

0 Commenti