Header Ads Widget

Bruschi corsara sul campo del Selargius


La Bruschi non sbaglia e passa sul campo del Selargius cogliendo la diciannovesima vittoria stagionale. Gara che la formazione di Matassini conduce per larghi tratti, con Selargius tenuta sempre a debita distanza e solo nel finale le sarde hanno provato a rientrare prepotentemente trovando in Bove la mattatrice della contesa. Tre le giocatrici che chiudono in doppia cifra, con Peresson top scorer con 16 punti a referto.
SELARGIUS: Konstantinova,Mura, Ceccarelli, El Habbab, Cutrupi
SGV: Vespignani, Peresson, Cvijanovic, Bove, Tibè
Cronaca – Parte bene la Bruschi con Tibè e un’ispirata Peresson da tre punti a firmare il 3-8 in avvio. Kostantinova rimette in scia le compagne, ma tre falli in rapida successione di El Habbab rilanciano la Bruschi che con il 2+1 di Vespignani trova il 10-13. Botta e risposta Ceccarelli-Peresson, ma è una tripla di Milani a ridare margine alle ospiti sul 12-18. L’ultimo acuto è di Rosellini, che insacca la tripla che vale il 15-20 dopo dieci minuti. Anche nel secondo periodo è Milani a mettersi in evidenza con un’altra tripla, seguita dai due punti di Lazzaro per il 15-25. Cutrupi sblocca le locali (19-25), ma Tibè replica per le rime scrivendo il 19-27. La Bruschi allunga ulteriormente, volando a più dodici grazie ancora a Tibè a segno con il 23-35. Trama che non cambia con la formazione di Matassini che chiude il primo tempo in controllo sul 31-42. Dopo la pausa lunga Cutrupi e Kostantinova provano a tenere in scia le compagne (35-47), con El Habbab a timbrare il nuovo meno dieci. Cutrupi insacca un 2+1, riducendo a meno sette il passivo sul tabellone. Olajide sblocca le toscane, ma El Habbab risponde prontamente con il canestro del 41-49. Ceccarelli fa meno sei, obbligando così Matassini a chiamare minuto di sospensione. Peresson e Bove ricacciano a meno dieci le locali, mentre il 2/2 di Olajide vale il 43-55. Kostantinova colpisce dall’arco, ma Bove ricaccia a debita distanza le avversarie sancendo il 46-57 dopo tre quarti. El Hababb e Kostantinova firmano il meno otto, ma Peresson e Lazzaro riallontanano la Bruschi che vola sul 52-63. El Habbab e Cutrupi piazzano un nuovo mini break Selargius, ma è Kostantinova a riportare prepotentemente in partita le compagne sul 58-63 con Matassini che opta per un minuto di sospensione. Al rientro Selargius perde subito Cutrupi per falli e la Bruschi punisce, con Bove che dall’arco realizza il 58-66. La formazione di Fioretto però non molla e con El Habbab e Mura prova a rientrare (63-69), ma è l’ultimo sussulto e Bove mette la parola fine dalla lunetta. La Bruschi passa anche sul campo di Selargius per 64-71. Le parole di coach Alberto Matassini: “Con la squadra avevamo parlato del fatto che questa fosse una partita in stile playoff, contro un avversario di valore e su un campo difficile. La risposta è stata buona, peccato non aver chiuso il primo tempo con più margine perché abbiamo davvero fatto un’ottima pallacanestro. Nel secondo tempo Selargius ha tentato il tutto per tutto e siamo stati bravi a resistere. Ora testa a mercoledì prossimo perchè il tour in trasferta continua”.
SAN SALVATORE SELARGIUS – BRUSCHI SAN GIOVANNI VALDARNO 64 71
Selargius: El Habbab 14, Mura 3, Cutrupi 6, Ceccarelli 11, Kostantinova 16, Vargiu ne, Rosellini 7, Pandori 7, Pinna ne, Valenti ne, Demetrio Blecic ne. All.Fioretto
San Giovanni Valdarno: Vespignani 6, Bove 14, Peresson 16, Tibè 12, Cvijanovic 2, Olajide 5, Gatti, Lazzaro 5, Ramò 3, Milani 8. All.Matassini

Uff.Stampa Polisportiva Galli

Posta un commento

0 Commenti