Header Ads Widget

Colpo della Gea Grosseto che vince gara3 dei quarti di finale di serie D a Lucca (80-75)


Libertas Lucca-Gea Grosseto 75-80
LIBERTAS LUCCA: Gianni 6, Nieri 12, Puccinelli 6, Mattei 4, Giovannetti, Berti 4, Fracassini, Guidi 8, Cecconi 25, Tosi, Giusti 10. All. Romani.
GEA GROSSETO Bambini 3, Morgia 28, Furi 10, Simonelli 2, Neri 1, Scurti 10, Romboli 5, Mazzei 2, Mari 3, Ense 1, Piccoli 15. All. Luca Faragi e Marco Santolamazza.
ARBITRI: Indrizzi di Sinalunga e Galiberti di Firenze.
PARZIALI: 13-22, 34-40; 58-61.
Colpo della Gea Grosseto che espugna il parquet della Libertas Lucca (80-75) nella terza partita dei quarti di finale del girone C di serie D. Un successo fondamentale per la serie, che permetterà ai ragazzi di Faragli e Santolamazza di tornare al Palasport di via Austria per giocarsi la bella, in caso di insuccesso nella partita di giovedì prossimo. Lucca e Grosseto hanno dato vita ad un’altra gara appassionante, sul filo dell’equilibrio, sempre giocata punto a punto. I grossetani, che hanno avuto in Lorenzo Morgia il match winner (28 punti, 4/8 da due, 4/7 da tre, 8 rimbalzi), aiutato comunque da Piccoli (15 punti, 6/8 da due, 11 rimbalzi) e Scurti (10 punti, 2/3 da due, 2/5 da tre, 5 rimbalzi), ma in generale da tutta la squadra che ha stretto i denti al momento giusto, pur di portare in Maremma un successo preziosissimo. La chiave del match è stata sicuramente la partenza sprint della Gea che, grazie a tre triple iniziali di Morgia, s’è trovata avanti nella prima frazione di ben dieci punti. Un bottino che purtroppo è stato recuperato dai grintosi lucchesi, che comunque sono stati costretti sempre a recuperare. La Libertas, con alcuni contro break, è riuscita a pareggiare o a passare avanti, sia pure di un solo punto, ma la Gea ha sempre avuto la forza per trovare un nuovo parziale e fuggire via. «La squadra – commenta il coach Luca Faragli – ha mostrato dei miglioramenti rispetto alle prime due gare, ha giocato in velocità e ha trovato buone percentuali con gli uomini migliori. Siamo riusciti a partire con dieci punti di vantaggio, ma Lucca non ha mai mollato e si è rifatta sotto ma stavolta siamo stati bravi a ricacciarla indietro, nonostante alcuni momenti di pausa. Abbiamo preso troppe imbarcate e 75 punti non sono pochi. La vittoria è importantissima, ma dobbiamo difendere ancora un po’ meglio, specialmente su un cecchino come Cecconi. Giovannetti e Puccinelli stavolta sono stati invece limitati molto bene dai nostri ragazzi». •La situazione. Quarti di finale girone C: Monsummano-Calcinaia 1-1 (88-68, 60-84); Gea Grosseto-Libertas Lucca 2-1 (77-71, 71-76, 80-75); Valdicornia-San Vincenzo 1-1 (61-66, 77-56); Fides Livorno-Bellaria Cappuccini 2-0 (68-50, 95-79). Le altre sfide proseguono nella serata di domenica. Il programma della serie tra Gea e Lucca: Gara4 giovedì 28 aprile alle 21,15 al Palatagliate di Lucca. Ev. gara5 domenica 1° maggio alle 18 a Grosseto.

Ufficio stampa Gea Basketball

Posta un commento

0 Commenti