Header Ads Widget

Il Costone va ad Altopascio per chiudere il campionato. Fattorini: “Non ci possiamo più nascondere”


La Vismederi Costone va ad Altopascio in cerca della vittoria che consegnerebbe la C Gold alla truppa di Fattorini. Con due partite da giocare alla squadra della Piaggia basta infatti una sola vittoria per avere la certezza di chiudere al campionato al primo posto e di poter giocare nella categoria superiore nella prossima stagione. Una vittoria che i senesi cercheranno già dal prossimo turno con il Bama Nuovo Basket Altopascio: palla a due prevista per le 18 di domenica 10 aprile al PalaPertini di Ponte Buggianese. Per i padroni di casa il periodo non è dei migliori, avendo raccolto quattro sconfitte nelle ultime quattro uscite: l’ultima vittoria risale al 13 marzo nella sfida casalinga con Campi Bisenzio. La Vismederi, dal canto suo, dopo un filotto di dieci vittorie consecutive, è caduta ad Empoli sul campo del Biancorosso. “A questo punto non ci possiamo più nascondere”, esordisce coach David Fattorini in fase di presentazione della partita. “Rimangono da giocare due sfide – prosegue – ed una vittoria ci consegnerebbe la promozione diretta. La squadra è tranquilla e sta lavorando bene, sapendo che quelle che rimangono sono partite complicate”. “Noi abbiamo sempre saputo che il finale di campionato non sarebbe stato semplice – aggiunge Fattorini –, ed infatti già la settimana scorsa siamo inciampati ad Empoli. Sarà fondamentale approcciare la gara di Altopascio con la giusta mentalità e voglia di riscatto”. Sul prossimo avversario il tecnico gialloverde è chiaro: “Mi aspetto una partita davvero tosta. Hanno un grande arsenale sul perimetro, un lungo atipico come Salazar che ci può dare molta noia e due giocatori come Creati e Lorenzi che sono un riferimento per la loro squadra”. “Dovremo fare molta attenzione – conclude l’allenatore – anche in virtù del momento di difficoltà che hanno vissuto: proprio per questo daranno fondo a tutte le loro energie per fare bene”.

Costone Siena

Posta un commento

0 Commenti