Header Ads Widget

Sfida delicata per l’Etrusca: al Pala Crédit Agricole arriva Varese


Coach Marchini: “saranno 40 minuti da affrontare con grande attenzione”
Penultima sfida casalinga per La Patrie San Miniato che ospita Robur et Fides Varese domenica 24 aprile in quel del Fontevivo. Sarà una sfida delicata perché Varese è una squadra agguerrita, ha giocatori di qualità con un bel mix tra esperienza e gioventù e soprattutto sta lottando per evitare i play out. Fra i punti di riferimento della squadra ci sono Allegretti e Pilotti ovvero due lunghi che hanno tanta qualità e grandissima esperienza. Inoltre sono intercambiabili, possono giocare in sia da quattro che da cinque. Fra gli esterni il principale punto di riferimento e principale realizzatore è Maruca, guardia classe ‘97. In cabina di regia troviamo invece il giovane playmaker Somaschini. Altro importante esterno è Trentini, giocatore molto atletico e di grande energia. Dalla panchina fra i diversi nomi spunta quello di Spatti che cambia i lunghi, un giocatore importante dotato di grande atletismo e di tante soluzioni. “Noi dovremo approcciare la partita come sempre: con grande umiltà e tanta attenzione; i due punti sarebbero importanti anche perché raggiungeremmo la certezza del secondo posto” commenta coach Marchini. “Sono una squadra cui non va lasciata la possibilità di trovare tiri aperti perché hanno giocatori con la qualità per "accendersi " e trovare feeling con la gara. Bisogna invece impostarla su gran ritmo e intensità, ovvero su quelle che sono le nostre caratteristiche. Vogliamo giocare una partita intensa, 40 minuti in cui devono starci dietro.”

Etrusca basket

Posta un commento

0 Commenti