Header Ads Widget

Sontuoso Bama. Supera Empoli in Gara 2 con un perentorio 89-61


BAMA ALTOPASCIO 89
BIANCOROSSO EMPOLI 61
(24-22; 48-35; 69-51; 89-61)
Arbitri: Marinaro e Sposito
BAMA: Creati F. 14, Pellegrini 5, Del Frate 8, Pinzani 2, Bini Enabulele 12, Creati M.6, Salazar 31, Lorenzi 3, Arrabito 2, Doveri 6. All. Giuntoli
EMPOLI: Baccetti 11, Menichetti 3, Cappelletti, Pozzolini, Berti 17, Giannone 10, Ghizzani 9, Cerchiaro 9, Pinzani 2. All. Valentino
C’era il giusto timore per questa gara. Sia per il grande valore dell’avversario sia, forse soprattutto, per lo stato febbrile di Bini Enabulele e per il, bellissimo, status di Lorenzi, con la moglie ricoverata in dolce attesa. L’ala rosablu è giunta al PalaBridge pochi minuti prima del match, comprensibilmente frastornato. I timori durano giusto il primo periodo, dove gli ospiti colpiscono dal perimetro con precisione chirurgica. I vari Giannone, Baccetti, Berti e l’inossidabile Ghizzani sono una sentenza. Il Bama inizia soffrendo ed insistendo troppo nel cercare Salazar, pur raddoppiato costantemente. Coach Giuntoli chiama time out e mette in ordine il puzzle rosablu. Il 7-12 si trasforma in 16-12, grazie a Del Frate che accende il defibrillatore del match con due triple. 24-22 sulla prima sirena e seconda frazione dove Salazar, Mvp per acclamazione del pubblico, prende in mano pennello e tavolozza, iniziando a dipingere canestri. Filippo Creati si incunea come un serpente in area, Bini da un calcio al termometro e domina in area, Lorenzi timbra dall’arco e Pellegrini in jump. La gara si tinge di color rosablu. Empoli prova a rientrare (43-35) ma prima un tap-in poi un fade away di Arrabito riportano il gap in doppia cifra. 48-35 all’intervallo e ripresa che dopo 8” vede una tripla di Cerchiaro (48-38). Segnale di allarme che il Bama coglie al volo. Salazar segna in ogni dove e il vantaggio si dilata, con Marco Creati che difende durissimo su chicchessia e va a concludere con deliziosa veronica al ferro. Ultima frazione sul +18. I ragazzi di coach Valentino non mollano, provano in tutti i modi ad accorciare ma la fatica annebbia le idee ai biancorossi. Marco Creati timbra dall’arco, entra Doveri, non al meglio, e piazza anch’egli due triple. Inizia una mega garbage time. Finale con un bel canestro di Pinzani. Giusto premio ai suoi serietà e impegno. Mai mancati da agosto ad oggi. Un esempio per tutti. Finisce con la comunità rosablu, “esodata” in massa da Altopascio a Ponte Buggianese, che dà il via al pandemonio finale. Due parole sul duo arbitrale che ha dato luogo ad un tutorial su come si arbitra una gara playoff. Con fermezza, ma con pacatezza e dialogo costanti. Video da inviare a molti colleghi. Chapeau!!

Bama NBA Altopascio

Posta un commento

0 Commenti