Header Ads Widget

Dopo anni da Capo Allenatore della nostra #Promozione ci saluta Coach Giulio Nesi


Ecco qua la sua commovente lettera di addio: "É dura tradurre in parole tutto quello che ho ricevuto durante questi 5 anni da capo allenatore di questa squadra. Se mi guardo indietro agli inizi, mi viene in mente il timore che avevo prima di entrare in campo per cominciare l’allenamento. Quanto era facile da giocatore.. facevo lo sport più bello del mondo. Ma adesso!? Da allenatore, sarò in grado? Riuscirò a far capire cosa vorrei dai ragazzi? Le mie più grandi preoccupazioni. Poi cominci, e quello che prima era timore, diventa benzina, non riesci più a farne a meno. Basta solo cominciare a muovere i piedi per rendersi conto di stare già nuotando. In tutto questo, penso per prima cosa a coach Bagnoli che é stato il mio scoglio sicuro durante tutto il primo anno. Quanta fiducia e quanti insegnamenti mi hai dato. Poi penso alla società. Quanta serenità. Nessun tipo di pressione, mai. Nessuno che abbia mai chiesto un risultato per forza. Crescere é stato il nostro mantra. E lo abbiamo fatto sempre insieme, ogni cosa pensata e valutata. La richiesta di cultura sportiva alla base. I ragazzi che volevano vestire questa maglia, ci siamo detti, devono prima di tutto essere degli esempi per chi poi le partite viene a vederle. Abbiamo preso sicuramente la strada più lunga, ma abbiamo formato un gruppo solido, dove alla base c’è un fondamento preciso. Perciò ringrazio Raul Ciambotti, il presidente che ci ha sempre dato la possibilità di fare le nostre scelte, ci ha dato strutture, spazi. Ringrazio Piero Freschi e Flavio Fabbrini che con la loro passione e il loro tempo sono stati sempre vicini ai ragazzi. Infine, ringrazio Andrea Frosali per essere stato il tramite tra noi e la società. Sempre disponibile ogni volta che ho avuto richieste/problemi, sempre con la tua simpatia. Personalmente, sento di aver completato un ciclo e, credetemi, ho dato tutto quello che avevo. Insieme a Seba, cercato e voluto al mio fianco, abbiamo cercato di far giocare i ragazzi andando incontro alle qualitá dei singoli, cercando di capire come farli rendere al meglio. In difesa abbiamo cercato di nascondere i nostri punti deboli, cercando di evidenziare i nostri punti di forza. Quanta delusione sentii quando ti chiesi di non far parte della squadra da giocatore e di diventare allenatore insieme a me. E lo capisco, fu difficile anche per me chiederti una cosa del genere. Ma sapevo che ce la potevamo fare. Ci siamo sentiti di giorno, di notte. In pausa pranzo almeno una volta a settimana ci siamo visti al palazzetto. Però Seba che stagione abbiamo fatto!? Penso a chi mi ha allenato da ragazzo. Penso a Massimo e a Marco su tutti. Ora capisco cosa voleva dire farlo con tutta la passione che uno ha dentro. Sicuramente siete stati degli esempi dai quali ho tratto ispirazione. Penso allo staff che abbiamo creato. Ho già parlato di Daniele, di Sebastian, ma devo dire un grande grazie al maestro Lari, a Leo, a Claudio, a Pie a Andrea. Siamo cresciuti e abbiamo messo su un’organizzazione che non cambierei con nessuno. Infine, un grazie a tutti i ragazzi che hanno fatto parte di questo gruppo straordinario. Come vi ho sempre detto, nessuno ci toglierà quello che abbiamo fatto quest’anno. Abbiamo sfiorato un sogno che nessuno ci aveva chiesto di dover fare. Lo abbiamo realizzato noi, con il lavoro durante gli allenamenti che poi abbiamo portato in campo. Grazie a Gio, Mugna, Ise, Fabbro, Banda, Dave, Biagio, Mancio, Bonfa, Dome, Pula, Drago, Gianne, Seba, France, JP, Greg, Pie, Andre. Siete stati un gruppo unito e bello da allenare. Negli anni, abbiamo cominciato salvandoci ai playout, siamo stati a metà classifica, e quest’anno abbiamo vinto. Primi nel girone, primi ai playoff. Nessuna squadra ha vinto a Montespertoli. Adesso però é giunto il momento di salutarci. Il prossimo anno non sarò più in panchina con voi. Ma sono sicuro che questo passo é necessario per continuare a farvi crescere come giocatori e come gruppo.. e sono sicuro che chi sarà al mio posto continuerà con lo stesso spirito. Un abbraccio a tutti e grazie ancora per il viaggio. Forza Montesport sempre, Viva la polisportiva!"
Grazie di tutto Giulio

Basket Montesport

Posta un commento

0 Commenti