Header Ads Widget

Gioielleria Mancini, anche gara-2 se la aggiudica Livorno


La Fides scappa, la rimonta dei ciabattini si ferma sul più bello
La Gioielleria Mancini lotta ma si arrende anche in gara-2. Una gara segnata pesantemente da un arbitraggio non all’altezza della situazione, che nel secondo quarto ha inciso pesantemente sul punteggio permettendo a Livorno di scappare sul +17. I ciabattini hanno lottato con tutte le loro forze rientrando fino a -3 a 3’40” poi Dell’Agnello e soci hanno respinto l’assalto con determinazione. Servirà un’autentica impresa per riaprire i giochi. Inizio contratto delle due squadre con Livorno che dopo 3’ conduce 3-0. I monsummanesi faticano a trovare il canestro ma riescono ad impattare con un bel canestro di Chiti in entrata. Livorno si affida a Venditti che spadroneggia sotto le plance, Bellini risponde da tre per il primo vantaggio monsummanese (8-7) a cui però risponde Stolfi con la stessa moneta. Giusti va a canestro ben assistito da Navicelli ma Stolfi colpisce nuovamente da tre. Bellini vola in contropiede su assist di Calderaro ma Lorenzini è Paolini confezionano il +6. Un canestro di Dell’Agnello fissa il risultato del primo quarto sul 21-12. Soriani accorcia in apertura del secondo quarto ma è Livorno che aumenta il suo vantaggio sul +12. Una bomba di Massoli e il divario sale ancora. Finalmente Soriani spezza il buon momento biancoblu con due contropiedi da manuale. Salgono in cattedra gli arbitri con fischi a senso unico (7-1 a favore dei livornesi nel quarto) e il vantaggio di Livorno inevitabilmente risale. Soriani colpisce da tre ma Livorno risponde colpo su colpo. Ancora un antisportivo a Bellini e un tecnico alla panchina e il vantaggio livornese sale a +17. Ancora un fallo evidentissimo non fischiato sul tiro di Navicelli e le squadre vanno al riposo sul 38-23. Arbitraggio indegno di una finale. Giusti apre il terzo quarto poi Navicelli ben assistito da Chiti suona la riscossa ma sull’altro lato Dell’Agnello e Mori rispondono. Navicelli piazza la bomba poi Chiti in svitamento segna il canestro del -9. Botteghi interrompe il break monsummanese poi piazza la bomba da tre . Un’altra fiammata dei livornesi che si riportano a +14 in un amen. I liberi fissano il risultato sul 53-38. Calderaro piazza la bomba in apertura dell’ultimo quarto, ancora una bomba di Tesi poi Calderaro va a canestro subendo anche fallo per un parziale di 1-11 che riapre incredibilmente la partita . Ancora un canestro di Chiti su assist al bacio di Calderaro e un libero di Soriani per il 55-52. Venditti esce dalla partita per 5 falli ma Livorno non si disunisce, Dell’Agnello punisce da tre poi è Mori a trovare il canestro del 60-52 a 3’26” dal termine e coach Matteoni chiama il minuto di sospensione. Dell’Agnello dalla lunetta riporta i livornesi a +10 ma Soriani colpisce da tre. Mori in entrata e Paolini in contropiede scrivono la parola fine alla partita. Risultato finale 72-55.
Appuntamento a Monsummano Domenica 5 giugno alle ore 21,15.
Oltremare Fides Livorno 72
Gioielleria Mancini Shoemakers 55
Parziali: 21-12; 38-23; 53-38
Oltremare Fides Livorno: Botteghi 5, Lorenzini 5, Portas Vives ne, Stolfi 8, Massoli 8, Mori 10, Paolini 10, Nigiotti ne, Venditti 4, Dell’Agnello 22. All.: Caverni
Gioielleria Mancini Shoemakers: Calderaro 8, Navicelli 9, Chiti 7, Tesi 3, Maccione 2, Parlanti ne, Bellini 6, Soriani 14, Bornati ne, Giusti 6, Lorenzi, Mema. All.: Matteoni

Ufficio stampa Gioielleria Mancini Shoemakers Basket Monsummano

Posta un commento

0 Commenti