Header Ads Widget

L'Abc Solettificio Manetti non si lascia sorprendere e scrive cinque


Prosegue la striscia positiva dell’Abc Solettificio Manetti che al PalaBetti chiude 78-61 la pratica Don Bosco Livorno. Se la situazione infermeria è surreale, altrettanto non si può dire di questa Abc Solettificio Manetti che davanti al proprio pubblico trova il quinto squillo consecutivo ai danni del Don Bosco Livorno: 78-61 il finale al PalaBetti. Un’Abc che ha avuto il merito di non lasciarsi sorprendere dal gioco dinamico della truppa labronica e che è stata capace di indirizzare la sfida fin dai primissimi giri di lancette. Anche stavolta, come ormai da tradizione, nel momento di emergenza i gialloblu hanno saputo fare quadrato: senza Pucci e Corbinelli, e con Scali costretto a lasciare il parquet dopo appena quattro minuti per infortunio alla caviglia, l’Abc di coach Angiolini si è rimboccata le maniche ed ha messo la quinta. Il tutto grazie alla solidità di Alberto Lazzeri e Cantini nel pitturato e ad una batteria di esterni sapiantemente guidata da Belli, Nepi e Geromin. Per poi lasciare spazio, nella frazione finale, ad un quartetto di Under 17 che ha davvero emozionato il PalaBetti.
LA CRONACA
Quintetti
Abc: Belli, Nepi, Geromi, Scali, Cantini
Don Bosco: Paoli, Maniaci, Carlotti, Mori, Balestri
Pronti, attenti, via ed arriva l’ennesima tegola, quella che proprio non ci voleva. Scali cade, si tocca la caviglia, ed è costretto a lasciare il campo. Nel frattempo, però, Cantini infila il +6 (10-4) ed inaugura la fuga gialloblu che prosegue dall’arco dei tre punti: Geromin, Belli e Alberto Lazzeri sono sentenze dalla lunga distanza, così al 10′ il tabellone segna 27-13. Nepi inaugura la seconda frazione ed infila il +20 (33-13), mentre il primo canestro livornese arriva dopo oltre tre giri di lancette a firma Paoli che rompe gli indugi labronici. Segue Maniaci, che prova a tenere gli ospiti in scia, ma la risposta castellana è puntuale e un assist no look di Belli scova Alberto Lazzeri per il 40-18 al 15′. Paoli dall’arco riporta lo svantaggio dei suoi sotto le venti lunghezze ma l’Abc tiene saldo il controllo e si va all’intervallo sul 45-28. Il Don Bosco torna in campo spavaldo e nei primissimi minuti della ripresa i gialloblu sembrano accusare il colpo. Deri apre le danze, Paoli e Ciano lo seguono e dopo tre minuti il vantaggio castellano si è ridotto a dieci lunghezze (47-37). Coach Angiolini chiama time out per mettere ordine e al rientro il coast to coast di Nepi riporta l’inerzia in mano all’Abc. Capitan Belli sale in cattedra infilando due triple in rapida successione, seguito dalla penetrazione di Alberto Lazzeri per il nuovo 65-46, che diventa 65-47 alla terza sirena. E proprio all’inizio della frazione finale, i soliti Nepi e Alberto Lazzeri decidono che è giunto il momento di chiudere i giochi: in un amen il tabellone segna 71-49, congelando di fatto ogni speranza labronica. Così c’è spazio per l’esordio dei giovanissimi Enrico Edelu Damiani e Cosimo Ticciati, che si affiancano a Merlini e Rosi: ed è proprio il contropiede di Damiani che, sulla sirena, manda in delirio il PalaBetti. Anche stavolta la ciliegina sulla torta.
-ABC SOLETTIFICIO MANETTI – PALL. DON BOSCO 78-61
Abc Solettificio Manetti: Rosi 3, Lazzeri C., Merlini, Geromin 9, Scali, Nepi 21, Tavarez, Lazzeri A. 16, Cantini 4, Ticciati, Damiani 2, Belli 23. All. Angiolini. Ass. Mostardi, Calvani.
Pall. Don Bosco: Ciano 11, Musto, Dodoli, Paoli 15, Maniaci 5, Carlotti 7, Giachetti 6, Apolloni, Biondi ne, Deri 5, Mori 12, Balestri. All. Barilla. Ass. Becagli, Bereziartua.
Parziali: 27-13, 45-28 (18-15), 65-47 (20-19), 78-61 (13-14)
Arbitri: Magazzini di Pontassieve, Russo di Firenze.

Camilla Trillò
Ufficio Stampa
Abc Castelfiorentino / Basket Castelfiorentino / Gialloblu Castelfiorentino

Posta un commento

0 Commenti