Header Ads Widget

Seconda trasferta consecutiva, San Giobbe in viaggio verso San Severo


Avvicinamento alla quinta giornata di campionato che vedrà la San Giobbe sfidare San Severo al Palasport Falcone e Borsellino domenica 30 ottobre alle ore 18.00. Sarà il terzo incontro tra le due società: in entrambi i precedenti a spuntarla è stata la formazione toscana. La partita, arbitrata dai signori Dionisi di Fabriano (An), De Biase di Udine (Ud) e Spessot di Gradisca d’Isonzo (Go), sarà visibile in esclusiva con abbonamento su LNP Pass. A presentare il match il capo allenatore dell’Umana San Giobbe, Giovanni Bassi. C’è la sensazione che manchi davvero solo la vittoria? “È banale dire che quelli di Bologna siano stati i migliori quaranta minuti della stagione. Abbiamo combattuto, ci abbiamo creduto giocando con una buona qualità. Siamo stati puniti dalle basse percentuali, verificatesi anche nei tiri costruiti perfettamente, per cui continuiamo ad essere fiduciosi e a lavorare a testa bassa. I ragazzi hanno messo grande impegno in palestra anche questa settimana e questa è la strada. Chiaro siamo a zero punti dopo quattro partite ed è un fatto inconfutabile; vogliamo provare a cambiare le cose”. Avvio difficile per il calendario, adesso che arrivano le dirette concorrenti a che livello è il morale? “I ragazzi sono sereni e concentrati, le quattro sconfitte, pur essendo quattro sconfitte, non ci hanno abbattuto ma ci stanno caricando. Siamo in difficoltà, vogliamo lavorare, migliorare e crescere. La partita di domenica è complicata, al di là del campo che senza dubbio sarà un fattore, giocheremo contro un’ottima squadra e contro uno degli allenatori più sottovalutati della categoria. Sappiamo che sarà dura però andremo per giocarcela, cercando di combattere e resistere alle avversità”. San Severo è una squadra che ha cambiato molto. Quali sono i punti di forza? “Grande energia, grande agonismo, un ottimo mix tra giovani e veterani di grande qualità e un allenatore come Pilot che ha saputo subito imporre il suo stile di gioco”. Cosa dovrà fare la San Giobbe? “Servirà un grande approccio, sapere che dovremo fare quaranta minuti sempre sullo stesso livello. Ovviamente servirà un livello piuttosto alto e cercare di limitare quanto più possibile le montagne russe”.

San Giobbe Basket

Posta un commento

0 Commenti